L’acf Alessandria paga le conseguenze di una rosa stretta. Nessuna delle ragazze scese in campo ieri hanno ancora rifiatato un minuto, escludendo infortuni e assenze per motivi personali. In campo, infatti, si nota la stanchezza e la poca lucidità, specialmente davanti ,dove la mancanza di Sofia Bergaglia, fuori per infortunio, si sente. Nessun tiro in porta e pallone che si ferma a metà campo, per poi tornare indietro e favorire le infilate delle lombarde.

Brazzarola, Bertolasi e Seghetto, quest’ultima in doppietta, ringraziano, calano il poker e proiettano le Azalee in seconda posizione, a pari merito con la Biellese. La squadra lombarda non fatica troppo e si prepara per la prossima sfida contro la capolista Como. Una gara che potrebbe proiettare le Gallaratesi in cima alla classifica oppure confermare il +3 delle comasche sulle biellesi, impegnate in casa dell’Acf Alessandria.

L’Alessandria non deve distrarsi, dovrà lavorare a lungo e conquistare i punti contro le direttissime, Parma e Caprera, solo così avrà la certezza di centrare l’obiettivo della permanenza in serie C.  Il mister e la società sono al lavoro per cercare di rinforzare nel migliore dei modi questa rosa, sfruttando a dovere la sessione di mercato iniziata ufficialmente oggi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here