A sorpresa il Crotone già retrocesso trova la prima vittoria in campionato contro il Sant’Egidio, un risultato inaspettato che ha colto alla sprovvista il ‘Baffa’ dove è stata disputata la ventesima giornata di campionato di Serie C femminile. Mancano ancora due gare per chiudere la stagione, contro la Res Women e il Formello, temibili avversarie in cerca di punti per la salvezza. Le rossoblu, domenica scorsa, hanno sbloccato la partita dopo il pareggio messo a punto da Forciniti, infatti nella ripresa hanno cambiato le sorti della giornata riportando il risultato vincente di 4-2. Tra le marcatrici, autrici dei goal, Forciniti, Sesti e Sacco, si è distinta Ginevra Lo Vecchio per grinta e determinazione. L’attaccante livornese, classe 1999, è arrivata da Rosignano Solvay ed è entrata a far parte della rosa del Crotone da pochi mesi. Ha iniziato a giocare a calcio all’età di otto anni nella Rosignano 6 Rose, a quindici anni è passata nel Livorno, poi nell’Empoli e Spezia. Ogni tanto viene rapita dalla nostalgia per la sua famiglia, gli amici, le sue abitudini ma tutto sommato la Calabria non la lascia sola e neppure la sua amica Silvia Chiellini con la quale è cresciuta nel Livorno e ora si sono ritrovate nuovamente ad indossare la stessa maglia rossoblu. “Sentivamo di potercela fare e alla fine ci siamo riuscite. La stagione che stiamo per chiudere, purtroppo, non è stata brillante, siamo una squadra molto giovane e la poca esperienza ha giocato molto a nostro sfavore. Personalmente sono fiduciosa, il risultato di domenica ha dimostrato che davanti abbiamo un grande futuro. Lavorando duramente e mettendocela tutta, siamo all’altezza di poter ottenere risultati differenti”. Queste le parole di Ginevra, lei che ama vivere giorno per giorno, senza programmare mai il suo futuro, per il Crotone ha fatto un’eccezione.

LND e Akinda presentano l’album di figurine della Serie C femminile

Credit Photo: LND – Lega Nazionale Dilettanti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here