Il Chieti supera all’inglese il Pescara qualificandosi al secondo turno della Coppa Italia. Successo quindi anche nel derby di ritorno, dopo il 4-0 dell’andata, per le nero-verdi  in rete nella ripresa dopo un primo tempo combattuto. Il vantaggio arriva al 18′ grazie a Giuliani mentre il raddoppio giunge al 28′ con Giulia Di Camillo.

Chieti-Pescara 2-0
Marcatrici:
18′ st Giuliani, 31′ st Giulia Di Camillo
Chieti: Falcocchia (35′ st Seravalli), Di Camillo Giada, Giuliani, Accettoni (35′ st Di Sebastiano), Martella, Cutillo, Di Camillo Giulia, Colavolpe (14′ st Vizzarri), Russo (27′ st Kokany), Esposito, D’Intino (14′ st Passeri). A disp.: Stivaletta, De Vincentiis, Carnevale.  All.: Lello Di Camillo.
Pescara: Dilettuso, De Marco,Di Domenico (4′ st Barbarino), Orazzo (1′ st Cicala), Mastronuzzi, Sesti (25′ st Maddaluno), Paolini, Horvath, Eletto (25′ st Limongi), Lazzari, Primi (25′ st Cannone). A disp.: Piscicelli, Ruiz, Fiore. All.: Ernesto Pingiotti.
Arbitro: Frizza di Perugia (De Ortensis – Di Rocco).
Ammonite: Cutillo e Kokany (C). Espulsa: Giada Di Camillo

A parlare nel post gara è stata Noemi Giuliani, questo un estratto delle parole della calciatrice del Chieti:
“Siamo entrate in campo un po’ sottotono, poi abbiamo recuperato la mentalità giusta minuto dopo minuto. Il Pescara ha avuto in realtà solo una grande palla gol, anche se noi forse abbiamo sbagliato qualche occasione di troppo. C’è da dire che ci mancano le due punte di riferimento, aspettiamo che rientrino presto. Il lavoro della settimana sta dando i suoi frutti: quando ci siamo dette di alzare il ritmo lo abbiamo fatto al meglio girando bene la palla a terra. La squadra è molto rinnovata, però siamo quasi tutte grandi e anche le più piccole sanno stare in questo contesto: tutte sono entrate subito bene negli schemi del mister. Oggi il mister mi ha fatto giocare a sorpresa come punta: non avevo mai giocato in questo ruolo, ma penso che quando lui parla bisogna dargli fiducia e fare ciò che ci dice”.