Non solo il Vice Presidente Giacomo Malmesi, e i calciatori della prima squadra Simone Iacoponi, Manuel Nocciolini e Luigi Alberto Scaglia: all’invito del Parma Club Traversetolo, per l’annuale festa sociale svoltasi nell’incantevole scenario di Corte Agresti, hanno risposto presente anche le ragazze del Parma Femminile – il capitano Beatrice Lusignani, la nuova attaccante Rossella Punzi, la giovane, ma ormai quasi veterana centrocampista Giulia Fontanesi, la trequartista Elena Minari e Alice Lombardi, autrice del primo gol stagionale del Parma Rosa nell’amichevole con la Senna Gloria. Con loro anche il direttore sportivo del Settore Giovanile e Squadra Femminile Luca Piazzi e il responsabile dell’area comunicazione e ufficio stampa del Settore Giovanile e Squadra Femminile Gabriele Majo.

Sollecitata dalle domande del conduttore della serata, il giornalista della Gazzetta di Parma Gian Luca Zurlini, capitan Lusignani ha affermato: “Cercheremo di onorare la Maglia, prima di tutto. Con le nuove ragazze che sono arrivate cercheremo di costruire un progetto per il futuro. Il calcio femminile c’era anche prima, sul nostro territorio, ma non gli veniva riconosciuta la stessa importanza che ha ora con questa Società. Noi siamo contentissime di giocare per una Società così gloriosa e importante: ci sentiamo anche un po’ più responsabili. Per noi è un mondo nuovo: anche se sono anni che giochiamo a calcio, ora tutto è completamente diverso rispetto al passato”.

E’ quindi intervenuto il direttore Piazzi che subito ha risposto a una domanda sulla ricostruzione delle Giovanili: “In questi due anni è stato fatto un lavoro veramente eccezionale: ho trovato delle ottime basi e delle persone che hanno migliorato da subito il progetto. Io spero di migliorare quello che è stato fatto in questi due anni che è tantissimo: io ho apprezzato soprattutto la passione che ci hanno messo in un periodo così difficile per il Parma Calcio. La Femminile? Quando sono arrivato non sapevo che dovevo occuparmene, mi hanno detto: c’è anche la squadra femminile ed è stata per me una sorpresa. Non me ne ero mai occupato prima, ma ho iniziato  a farlo con entusiasmo. Abbiamo un po’ cambiato, sono arrivate molte giovani, ma ho tanta fiducia che si possa fare bene”.

Infine il responsabile dell’area comunicazione del Parma Rosa Gabriele Majo: “Ora mi occupo a tempo pieno delle Giovanili e delle Femminili e ci metterò la passione e l’entusiasmo di sempre per divulgare, come meritano, le loro imprese…”.

Credit Photo: Lorenzo Cattani

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here