Credit Photo: Su Planu Calcio

Il Planu (che arriva dalla sconfitta con le granatine del Pontedera nella precedente partita), impegnato in trasferta, chiude 1 a 4 l’undicesima stagionale contro un Pinerolo agguerrito che momentaneamente guida la classifica del girone. Seppur si sia verificata un’altra caduta, le leonesse continuano a non demordere, affrontando ogni sfida a testa alta: la reazione con il bel goal di Marras da fuori area, dopo il vantaggio delle padroni di casa, ne è la piena dimostrazione. È certamente grande il valore anche di un’unica rete se si ricorda il grande sforzo che è stato fatto e si continua a fare: il gesto ha illuminato anche la panchina biancoblú e dato speranza per un cambiamento nel campionato cadetto, nonostante la bassa posizione. Un rigore concesso ed un’altra occasione ben gestita a chiusura del primo tempo hanno portato al terzo vantaggio le sfidanti che l’hanno poi chiusa definitivamente al 2’ della ripresa con la quarta rete.
Le atlete sarde lavorano duramente e giornalmente per portare a casa più punteggio possibile; la speranza di riuscire a fare meglio nelle prossime gare non manca e l’atteggiamento è quello corretto, necessario alla crescita ed al futuro della squadra.

Il commento del mister Panarello a proposito di quella appena disputata e degli obiettivi preposti: “Abbiamo messo in difficoltà per larghi tratti la capolista. Il campionato è ancora lungo, le mie atlete hanno preso consapevolezza di quale sarà la nostra stagione, dove dobbiamo crescere e di quali saranno i nostri obiettivi, spero di aver preso con loro la strada giusta.

Nel frattempo, la società ha accolto con estrema gioia la convocazione delle giocatrici quali Anastasia Sotgia, Laura Marras, Marta Serra e Sara Manca al raduno territoriale dedicato all’area centro per la rappresentativa nazionale femminile under 20 a Roma. La Sardegna ed i tifosi tutti non possono che esserne orgogliosi!

Nata a Cagliari, del '97. Perito industriale capotecnico, insegnante tecnico pratica di chimica con il calcio e la pallavolo nel cuore fin da quando ero bambina. Difficilmente mi perdo una partita (di genere maschile o femminile che sia): con le ragazze della nazionale femminile ho imparato ad apprezzare ancora di più questo sport. Quella per la musica è un'altra mia forte passione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here