Reduci da due partite con dodici gol segnati e nessuno subito, il Brescia Calcio Femminile domani rende visita all’Atalanta per la ventesima giornata del campionato di Eccellenza Lombardia. Una partita che non è mai come le altre, vista l’accesa rivalità che da sempre coinvolge le due città e di conseguenza anche le squadre che le rappresentano. Le Leonesse arrivano a questo match con il morale rinfrancato dai due successi con Mantova e Dreamers, mentre l’Atalanta viene da due ko consecutivi: la scorsa settimana contro il Rovato per 3-2 (peraltro dopo essere stata in vantaggio per 2-0) e una settimana prima proprio contro le Dreamers per 4-0.

Un momento non positivo delle bergamasche che però non deve ingannare, come ammonisce mister Alessandro Oro dopo la rifinitura di venerdì sera a Paratico: «Non è una partita come le altre, lo sappiamo bene. E l’Atalanta è una squadra che ha un buon collettivo e qualche individualità importante. Sanno stare in campo compatte per ripartire velocemente». Un Brescia che nonostante il grande divario in classifica (40 punti a 25) dovrà scendere in campo concentrato: «Quello è un aspetto che non deve mai mancare, ma devo dire che mi sento confidente e sicuro che le ragazze non mi deluderanno sotto questo punto di vista. Quella appena passata è stata una delle settimane più positive come applicazione, attenzione, voglia e determinazione. Sono pronte e vogliose per fare una grande partita e proseguire il nostro percorso».

Fronte infermeria: Bocchi ha recuperato dal problema al ginocchio ed è convocata insieme al resto della rosa: «Come ho detto da inizio 2019 – conclude Oro – ora c’è uno stimolo in più per le ragazze per dare il massimo in allenamento, che è lo “spauracchio” della tribuna. Ho 18 maglie tra titolari e riserve, e due ragazze devono stare fuori. Deciderò come sempre oggi o al più tardi domenica mattina in base a quello che ho visto in settimana».

Photo Credit: Brescia Calcio Femminile

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here