Questa volta a parlare ai microfoni ufficiali della Federazione Italiana Gioco Calcio Femminile è l’attaccante del Sassuolo e della nazionale maltese, la giovanissima Haley Bugeja, che ci ha fatto innamorare di lei per i suoi goal pazzeschi e pirotecnici. Oggi con le sue parole ci avviciniamo ancora di più verso l’inizio della Supercoppa Femminile Ferrovie dello Stato, che si terrà il 5 gennaio quando in campo, dopo Milan e Roma, scenderanno sul terreno di gioco per aggiudicarsi un posto per la finale dell’8 proprio Juventus e Sassuolo

Ecco le sue dichiarazioni:                                                                                            “Il mister Piovani ci ricorda sempre che tutto dipende da noi, non è importante chi è l’avversario, sia che sia fortissimo o meno, ma la cosa più importante e quello che facciamo noi sul campo.

Appena sono arrivata in Italia più che le frasi che ho imparato con facilità, sono state sicuramente quelle che sentivo dirmi più spesso come: sola, puntala, ecc…

Della Juventus non temo una giocatrice in particolare, perché loro sono tutte forti e hanno dimostrato con i fatti di essere una grande squadra sia in campo italiano che europeo, noi dobbiamo rispondere a questa sfida giocando il nostro calcio perché anche il nostro è un grande team.

Dell’Italia amo tante cose, ma se dovessi fare una graduatoria direi senza ombra di dubbio il calcio”

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.