Ecco, questa è una delle domande che dovete farvi se volete vivere una vita ed una Carriera ai massimi livelli. Invece, molti pensano che coloro che riescono a raggiungere grandi risultati siano solo “fortunati” o che abbiano “doti innate”. Ma in verità trascurano aspetti importanti che si celano dietro ad un profilo da Campione che il più delle volte nessuno riesce a vedere perché ci si sofferma a guardare solo sulla superficie delle cose. Ciò significa che dietro la parola Campione ci sono anni di duro lavoro, di rinunce e sacrifici che a poco a poco hanno plasmato proprio quel Campione che oggi riconosciamo come tale. Insomma, se in questo momento della vostra carriera state vivendo un momento poco felice o al contrario, state attraversando un buon momento, ma sentite addosso come una zavorra che vi sta impedendo di spiccare il volo verso i vostri obiettivi, beh, allora per voi è arrivato il momento di CAMBIARE.

CAMBIARE che cosa vi chiederete? Cambiare il modo di fare le cose, lasciandovi affascinare dal cambiamento stesso per liberarvi definitivamente da tutte quelle convinzioni depotenzianti per trasformarle in nuove convinzioni potenzianti come… non ce la farò mai, non ci riesco, non me lo merito in: io ce la posso fare, io riesco in tutto ciò che faccio, io merito di raggiungere qualsiasi traguardo.

Questo però non vuol dire rivoluzionare drasticamente il vostro modo di fare le cose, quanto invece assumere un nuovo atteggiamento ed una “mentalità più flessibile”, capace di adattarsi proprio al cambiamento. Adesso immaginate un grosso masso che blocca il normale flusso di un torrente. Ecco, questa è l’immagine di una “mentalità rigida”. Con questo voglio dire che dovete farvi incuriosire dai cambiamenti e continuare a navigare nonostante gli ostacoli, piuttosto che farvi scoraggiare da essi. Infatti molto spesso gli atleti si lasciano sopraffare dalla rabbia ed il senso di incapacità di andare avanti e il più delle volte rischiano di chiudersi in se stessi assumendo comportamenti autodistruttivi come abusare di alcol, farmaci e fumo senza la capacità di affrontare le difficoltà.

COME USCIRE DA QUESTO LOOP NEGATIVO E CAMBIARE?
Semplice, assumere comportamenti da Campione perché altri lo hanno già fatto e chiunque può farlo! perché ricordate che la differenza la farà sempre il vostro modo di PENSARE-PARLARE ed AGIRE rispetto a ciò che state vivendo, sia esso un periodo facile o difficile. E dunque, qual è la chiamata all’azione che vi voglio suggerire questo mese? Semplice, la “CALL TO ACTION” è racchiusa in 5 passi che gli sportivi di successo compiono quotidianamente, ossia:

  • PIANIFICANO
  • AGISCONO
  • MIGLIORANO
  • RECUPERANO
  • RIPARTONO

Pianificare significa scrivere, letteralmente, quali sono gli obiettivi quotidiani che dovete impegnarvi a raggiungere alla fine della giornata.

Agire vuol dire che una volta che avete pianificato la vostra giornata dovete muovervi e compiere una serie di azioni per portare a compimento il vostro risultato.

Migliorarsi sarà una logica conseguenza che subirete se deciderete di pianificare e compiere azioni mirate verso l’obiettivo prefissato.

Recuperare invece vuol dire condurre uno stile di vita adeguato in termini di corretta alimentazione e dormire per un numero di ore sufficienti (6/8 ore) per permettere alla vostra “macchina da lavoro” di pulirsi e rigenerarsi (questo è un tema che affronto molto in dettaglio, in ben 5 video sessioni, nel Modulo Wellness del mio Video Corso online “Mental Winner”).

Infine, se eseguirete questi semplici ed allo stesso tempo fondamentali passi, sarete sicuramente in grado di ripartire, al mattino seguente, con grande forza e rigenerata motivazione.

“SE L’OBIETTIVO E’ TROPPO GRANDE DIVIDETELO IN TANTI PICCOLI PEZZETTINI”

Insomma, la strategia è quella di compiere quotidianamente azioni normali che puntino all’eccellenza, in modo che come un puzzle voi possiate aggiungere, giorno dopo giorno, pezzi importanti al vostro quadro e portare a compimento il vostro obiettivo, perché ricordate sempre che non sarà mai il raggiungimento di un risultato a rendervi grandi, quanto invece le persone e gli atleti che vi siete impegnati a diventare, cambiare e migliorare per raggiungere quell’obiettivo. Questo è il vero obiettivo di raggiungere un obiettivo e quando sarete consapevoli di tutto ciò, chiedetevi:

  • Mi sto impegnando concretamente verso il raggiungimento dei miei obiettivi o sto vivendo alla giornata?
  • (Al mattino) Qual è il passo che mi impegno a compiere oggi che mi consentirà di avvicinarmi ai miei obiettivi?
  • (Alla sera) Cosa ho fatto oggi che mi ha permesso di essere più vicino al mio obiettivo?

Semplici ed allo stesso tempo, potentissime domande che direzioneranno la vostra mente verso una meta sempre più vicina.

Per questo mese è tutto e mi raccomando ricordatevi che il Calcio resta pur sempre un gioco e dunque, quando la prossima volta scenderete in campo fatelo sempre con lo spirito giusto, ovverosia, quello di divertirvi.

Credit Photo: LivePhotoSport – Lisa Guglielmi

Sono Michele Benedetto, Mental Coach Sportivo e aiuto principalmente calciatori e tennisti, e sportivi in generale, a migliorare le proprie performance da un punto di vista mentale ed alimentare. A metà 2014, ho lasciato l’attività agonistica di calciatore per formarmi come Mental Coach Sportivo. In questo frattempo ho seguito diversi atleti, che seguo tutt’ora e portato a termine un ambizioso progetto che mi ha portato a realizzare il 1° Video Corso di Coaching Sportivo per Calciatori, adatto anche per Allenatori e Preparatori Atletici che ha come scopo quello di aiutarli a migliorare le proprie performance da un punto di vista mentale, perchè ho scoperto un nuovo modo di fare che aiuta gli atleti a costruirsi da soli il 4° e fondamentale pilastro (allenamento mentale) sul quale si fonderà il Calcio e lo Sport del futuro, visto che fino ad oggi siamo stati abituati ad allenare sola la parte tecnica, tattica ed atletica.