Carolina Morace è recentemente tornata ad allenare nel calcio italiano, in particolare nella serie B: la Lazio Women. Si tratta di un ritorno a casa in maglia biancoceleste, presente nel suo passato sia da calciatrice che da allenatrice. 

L’ex stella azzurra ha rilasciato un’intervista alla BBC scozzese nella quale parla di un interesse la panchina scozzese, ovviamente ben prima della firma per la Lazio Women: “Il mio agente aveva contattato il dirigente della FA scozzese lo scorso dicembre, ci disse che avremmo conosciuto il processo di selezione del nuovo ct, ma poi non c’è stato seguito

Sottolinea inoltre le qualità della rosa della Scozia, non sarebbe stata necessaria una rifondazione completa ma solo una limatura di dettagli: “Penso che la Scozia sia una squadra che deve sistemare pochi dettagli per fare un passo avanti e io pensavo di poter portare quell’esperienza per permettere alle ragazze di crescere e passare al livello successivo.”

Infine una considerazione sull’atteggiamento della Federazione scozzese e in particolare sulla quantità (e qualità) di investimenti nel settore. “Non so quanto la federazione voglia investire nel calcio femminile, forse non vogliono investire molto e pensavano che il mio standard fosse troppo alto per loro.” L’affermazione non è così lontana dalla realtà, a voler guardare i fatti. Risale a pochi giorni fa la critica mossa da Laura Montgomery (amministratrice delegata del Glasgow City) al sostanziale immobilismo della Federazione. 

Credit Photo: Pagina Facebook Carolina Morace

Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.