Il CIES, l’Osservatore sul calcio internazionale, ha recentemente pubblicato uno studio in cui ha analizzato le squadre femminili presenti in cinque campionati: Frauen Bundesliga, Division 1, Women’s Super League, National Women’s Soccer League e Damallsvenkan (rispettivamente Germania, Francia, Inghilterra, U.S.A. e Svezia).
Dal rapporto pubblicato balza subito all’occhio un numero: sono ben 348 le giocatrici che non hanno intrapreso la carriera di calciatrici nel paese in cui giocano, raggiungendo una media di 6 giocatrici per squadra e un’incidenza del 27,2% nella rosa di una squadra. Nell’analisi fatta non risulta la Serie A italiana femminile, ma anche qui il trend si conferma simile a quello presente nel resto d’Europa. Nonostante il calciomercato non sia ancora entrato nelle sue fasi salienti, quasi il 90% dei trasferimenti annunciati ad oggi riguarda calciatrici che provengono da campionati esteri.
Un altro aspetto su cui si è soffermata l’indagine riguarda l’età media delle calciatrici: 25,4 anni, con un leggero aumento rispetto alle precedenti osservazioni. Le squadre del campionato americano sono quelle che schierano le calciatrici con un’età media più elevata, 26,7, mentre le più giovani si trovano in Svezia e Germania, 25,3.
L’analisi compiuta dal CIES fa riferimento anche all’aspetto economico, sottolineando come si stia creando un divario sempre maggiore tra i club più ricchi, e dunque in grado di acquistare giocatrici tecnicamente migliori, ed i club di piccola e media fascia. Questo vuole sottolineare come lo sviluppo del settore femminile si stia progressivamente muovendo seguendo il solco già tracciato dal calcio professionistico maschile. A dimostrazione di ciò si può far riferimento alla top ten mondiale delle squadre femminili: solo North Carolina Courage e Rosengård non hanno una squadra professionistica maschile,

Fonte: Tutti i dati citati nell’articolo sono reperibili sul sito ufficiale del CIES nel rapporto mensile n°36 di giugno “Demographic analysis of five major women’s football leagues”.

Credit Photo: Pagina Facebook National Women’s Soccer League

Avatar
Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.