Stephanie Frappart vince per il secondo anno consecutivo il titolo di miglior arbitro donna. Il riconoscimento è assegnato dall’IFFHS, la Federazione Internazionale di storia e statistica del calcio.

Il premio era nell’aria visto l’anno che l’arbitro ha appena concluso. L’ultimo grande tabù è stato abbattuto nel settembre del 2020: Stephanie Frappart ha arbitrato la partita dei gironi di UEFA Champion’s League tra Juventus e Dinamo Kiev.

Frappart è però stata la prima arbitro donna in tante altre occasioni, dimostrando che non servono particolari requisiti (o non dovrebbero servire) se non la conoscenza delle regole del gioco. Ha dunque arbitrato in Ligue 2 e Ligue 1 per quanto riguarda la Francia, non manca però l’esperienza europea. Nell’agosto del 2019 è stata designata per la Supercoppa europea e recentemente per la Champion’s League.

Avatar
Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.