Dopo la partenza di Debora Novellino, anche Giulia Bursi, altra grande protagonista della stagione blucerchiata, saluta la sua Samp. La classe ‘96 emiliana, ormai difensore esperto della Serie A, lascia dunque il Doria dopo aver totalizzato ben 7 presenze e aver sempre dato il suo importante contributo all’intero reparto difensivo doriano.

Sul suo profilo Instagram ufficiale, la calciatrice ha infatti pubblicato un toccante messaggio per tifosi, compagne e società, mostrando il proprio attaccamento a questa maglia. “Avrei voluto continuare a lottare per questi colori ma purtroppo le nostre strade si devono dividere”, ha così esordito la Bursi, “è stato un onore far parte della famiglia blucerchiata. È stata una stagione importante in cui abbiamo scritto la nostra storia”. La talentuosa giocatrice ha poi ringraziato compagne e staff non solo “per le emozioni, ma soprattutto per un ambiente e un gruppo davvero sereni in cui si è potuto lavorare bene”.

Con grande semplicità e sensibilità, l’atleta ha infine salutato l’intero spogliatoio, evidenziando, ancora una volta, il legame speciale instaurato con ciascuna delle persone incontrate durante la sua avventura in blucerchiato. “Grazie perché ho conosciuto persone speciali che hanno arricchito questo viaggio. Che bella che sei Bogliasco, avrai sempre un posto nel mio cuore”.

FONTEInstagram
Anacaprese atipico, ho lasciato l’isola alla volta di Udine per seguire i corsi di laurea triennale in Mediazione Culturale. Durante gli anni in Friuli ho avuto modo di conoscere ed amare la cultura slovena inizando a seguire la Prva Liga. Iscritto attualmente al primo anno di Informazione ed Editoria presso l'Università di Genova, coltivo la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Essendo stato, in passato, responsabile della rubrica sportiva presso LiguriaToday, ho avuto la fortuna di assistere dal vivo e raccontare gli incontri di alcune squadre della provincia di Genova. Nutro un forte interesse anche per gli eSports ed ho avuto modo di seguirne i match più importanti, intervistando alcuni dei suoi principali protagonisti.