Clamorosa eliminazione nel mondo del calcio femminile.
La nazionale femminile giapponese, vice campione del mondo del mondo nel 2015 e medaglia d’argento alle Olimpiadi di Londra, non parteciperà ai prossimi Giochi olimpici di Rio in Brasile. Gli scarsi risultati nelle prime tre partite, 2 sconfitte e un pareggio, e la contemporanea vittoria odierna della Cina ai danni della Corea del Sud, nel torneo regionale di qualificazione in corso di svolgimento ad Osaka, confermano l’eliminazione della squadra nipponica alla fase finale delle Olimpiadi in programma quest’estate. Nel girone a sei squadre infatti, soltanto le prime due nazionali si qualificano, e in questo istante Australia e Cina sono le due formazioni maggiormente accreditate a strappare il pass per Rio, visto che occupano le prime due posizioni in classifica.
La nazionale femminile giapponese, conosciuta col nome di ‘Nadeshiko‘, un’espressione che in Giappone denota la personificazione della donna ideale, ma anche una metafora floreale che indica un grande fiore frangiato simile al garofano rosa, divenne nota per essere riuscita a conquistare sorprendentemente il titolo di campione del mondo nel 2011 in Germania, lo stesso anno della catastrofe di Fukushima, e per questo vista come simbolo di rinascita in Giappone. Una notizia che sorprende e lascia con l’amaro in bocca tutto il movimento giapponese di calcio, convinto fino a poco tempo fa di poter non solo prender parte ai Giochi, ma anche di lottare per una medaglia.

Fonte: www.sportface.it