Hana Lowry è una giovane star della W-League e delle Junior Matildas che è ormai tenuta in grande considerazione dai massimi club australiani ed europei.

Lowry è esplosa sulla scena con il Perth Glory dopo aver giocato un ruolo chiave con le Junior Matildas ai Campionati AFC U-16 del 2019.

“Sono andata per la prima volta all’estero con le Junior Matildas”, ha detto Lowry al sito web delle Matildas.

“Abbiamo iniziato ad allenarci a Brisbane e poi siamo andate nel Laos. È stato un sogno che si è avverato poter rappresentare il proprio Paese ed è stato incredibile scendere in campo all’estero per la prima volta”.

“Ovviamente stavamo andando laggiù per giocare a calcio contro tutte le nazioni che erano lì per sfidarsi, ma è stato anche un modo per avvicinare alcuni di questi paesi al mondo del calcio femminile. Inoltre il Laos era stato colpito da un ciclone poco prima e la risposta della loro squadra è stata confortante”, ha detto Lowry.

Nonostante il suo talento, Lowry è tra le tante calciatrici che stanno cercando di assicurarsi un posto nella Coppa del Mondo 2023, e se ce la farà, dovrà replicare l’etica del lavoro e la dedizione di una dei suoi più grandi idoli, Sam Kerr.

“Ho avuto la fortuna di allenarmi con Sam (Kerr) la scorsa stagione al Glory e solo vedere quanto lavoro ha fatto per arrivare dove si trova ora, mi ha fatto capire la quantità di duro lavoro che devo e dovrò fare per continuare a spingere avanti e raggiungere tutti i miei obbiettivi”, ha detto.

“Solo il fatto di poter avere la Coppa del Mondo sul terreno di casa è fantastico. Ovviamente, le migliori giocatrici del mondo saranno tutte in Australia, quindi sono sicura che questo evento avrà un impatto positivo sul calcio femminile australiano”.

Photo Credit: The Women’s Game

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here