Una giornata stupendamente ricca di reti e di vittorie a largo margine. Lo 0-14 rifilato dal PSG all’Issy resterà per sempre nella storia di questo campionato ed ha segnato anche questa giornata. Vediamo insieme come sono andate le varie sfide.

Lione vs Soyaux 5-1: Marozsan (L,20’), Renard (L,27’), Parris (L,43’,62’), Avant (S,56’), Buchanan (L,79’)
Un match che non ha mai avuto storia tra il Lione ed il Soyaux. Le leonesse continuano a macinare vittorie e si confermano al vertice della D1 Arkema. Sarà Marozsan ad aprire le danze per le campionesse d’Europa con un facile appoggio a porta libera. Pochi minuti dopo, capitan Renard avrà l’occasione di bissare il vantaggio fallendo il penalty ma segnando sulla ribattuta. Allo scadere del primo tempo, Parris infila la rete dello 0-3. Nella ripresa, accorciano le distanze con Avant. Ma la gioia durerà poco a causa della seconda rete dell’ex Manchester City. L’ultima marcatura arriva da parte di Kadeisha Buchanan.

Le Havre vs Bordeaux 0-2: Karchouni (B,7’), Shaw (B,15’)
La partita si risolve tutta nei primi 45 minuti di gioco con un uno due da parte del Bordeaux. Le ospiti arginano bene la minaccia Le Havre che rimane fanalino di coda. Con questa vittoria, le Girondins si portano al terzo posto ed al momentaneo posto alle qualificazioni per la Women’s Champions League. Come già detto, i due goal della gara vengono segnati tutti nel primo quarto d’ora. Karchouni è la prima a violare la porta delle padrone di casa con una stilettata dalla distanza. Il raddoppio arriva con Khadija Shaw che mette a segno la decima rete stagionale e si conferma in cima alla classifica marcatrici. Pèrisset e compagne avranno svariate possibilità per dilagare, ma la difesa avversaria ha sempre reagito bene.

Dijon vs Montpellier 1-0: Oparanozie (D,36’)
Da una nuova terza ad una vecchia terza. Il Montpellier è costretto ad abbandonare il gradino più basso del podio in favore del Bordeaux. La sconfitta con il Dijon è risultata decisiva per l’abbandono temporaneo della zona Europa. Partono bene le ospiti che però, dopo un disimpegno confusionario, regalano il vantaggio alle avversarie. Capitan Oparanozie la mette dentro senza lasciare scampo all’estremo difensore contrapposto. Scosse dalla rete delle ragazze in maglia rossa, la truppa di Mendy inizia a lasciare troppi spazi che verranno sfruttati male. Però la disfatta resta, ed ora la battaglia per un piazzamento europeo si fa dura.

EA Guingamp vs Paris FC 1-1: Fleury (G,58’), Butel (P,85’)
Un pareggio che muove la classifica ma che nega la possibilità al Paris di agganciare il terzo posto. Una vittoria poteva portare in alto le parigine che però non sfruttano bene l’occasione. Il Guingamp non può recriminarsi niente: in campo ha messo grande cattiveria e concretezza. Il primo tempo scivola via senza troppe emozioni, ma con le ospiti che dimostrano una miglior condizione. Paradossalmente però saranno le padroni di casa a gonfiare la prima rete. Fleury sbuca sul secondo palo e mette a referto la prima rete stagionale. Da qui in poi sarà un assedio delle capitoline che porterà al penalty procurato da Viens. Sul dischetto si presenta Butel che angola bene il pallone e conquista il pareggio.

Stade de Reims vs Fleury 91 1-2: Le Garrec (F,11’), Bigot (F,62’), Kravets (SDR,89’)
Continua la favola del Fleury che dopo otto giornate si ritrova a soli tre punti dal terzo posto. Un approdo in Europa sarebbe storico per la cittadina che conta poco più di 9mila abitanti. Lo Stade de Reims si conferma in una zona tranquilla della classifica e l’obiettivo salvezza si fa sempre più concreta. L’incontro prende subito una piega rossonera con il tiro dagli undici metri capitalizzato da capitan Le Garrec. Il risultato dimostra una superiorità ospite, ma il campo evidenzia grande qualità da entrambe le parti. Poco dopo il primo giro di lancette, arriva il goal di Bigot che mette in cassaforte il risultato. Prova a riaprire le marcature Kravets, ma non servirà a nulla.

Issy vs PSG 0-14: Diani (5’,44’),  Katoto (7’,9’), Nadim (25’,40’,48’,69’,74’90’), Lawrence (31’), Formiga (65’), Bruun (84’), Bachmann (85’)
E dire che l’Issy nelle ultime partita era in ripresa. Sarà stata la manita del Lione, sarà stato un po’ di nervosismo da scaricare, ma le 14 reti del PSG entreranno nella storia della D1 Arkema. Il match diventa un allenamento per le ospiti che dilagano verso livelli difficilmente raggiungibili. Subito tre marcature nei primi dieci minuti con Diani e la doppietta di Katoto. La prima frazione di gioco si concluderà sullo 0-7 grazie si goal di Lawrence e Diani e il doble di Nadim. Non saranno le uniche reti per la danese che di palloni a casa se ne porta due: nel post intervallo saranno quattro i palloni insaccati, mostruosa. Ad impreziosire il tutto arrivano Formiga, Bruun e Bachmann  che si uniscono alla festa.

Risultati:
Lione vs Soyaux 5-1
Le Havre vs Bordeaux 0-2
Dijon vs Montpellier 1-0
EA Guingamp vs Paris FC 1-1
Stade de Reims vs Fleury 91 1-2
Issy vs PSG 0-14

Classifica:
Lione 24
PSG 22
Bordeaux 14
Montpellier 13
Paris 12
Dijon 12
Fleury 11
Stade de Reims 7
Guingamp 7
Soyaux 6
Issy 6
Le Havre 4

Credit Photo: Instagram PSG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here