La nona giornata della D1 francese ha visto il grande scontro tra Olympique Lyonnais e Paris Saint – Germain. L’affluenza è stata enorme, tale da aggiudicarsi il titolo come nuovo record per la D1 francese: 30660 spettatori, presenza che supera il precedente record di 25900 della stagione precedente, sempre per un OL- PSG.

Il big match va al Lione, che consolida il suo primato in classifica. Nonostante si affrontassero le due squadre che stanno letteralmente dominando la classifica dei gol fatti (67 in tutto), per vincere è bastato un solo gol. La rete della vittoria arriva ad inizio ripresa e porta la firma di Saki Kumagai, del Lione.

Il primo tempo è stato combattuto, ma nessuna delle due squadre ha avuto la meglio. Dopo la rete segnata, il Lione non si è tirato indietro ed ha continuato ad impensierire la difesa del PSG. Per contro invece, il primo vero tiro pericoloso del Paris Saint- Germain si attesta al 75° minuto grazie a Marie – Antoinette Katoto, miglior marcatrice del PSG fino ad ora. La vittoria del Lione ha interrotto la striscia positiva del PSG, che perde così il treno della vetta. Fermo ora a 22 punti, si accontenta per il momento del secondo posto a 3 lunghezze dal Lione.

Chiude il podio il Montpellier, tornato alla vittoria contro l’Olympique Marsiglia. La doppietta di Valérie Gauvin e il gol di Lena Petermann condannano il Marsiglia al penultimo posto. Crisi nera per la squadra, che dopo aver conquistato la vittoria nella prime due giornate, non ha più raccolto risultati utili.

Situazione peggiore per il Metz, sconfitto per 4 a 0 dal Bordeaux e ultimo in classifica con un solo punto. Il neopromosso Reims torna invece alla vittoria, 1 a 0 contro il Soyaux e sale così a 10 punti in classifica. Vittoria per il Guingamp sul Paris FC: 2 a 0, reti di Louise Fleury e Desire Oparanozie in pieno recupero. L’unico pareggio della giornata arriva dalla sfida tra Fleury 91 e Dijon. Al gol di Marina Makanza per il Fleury, risponde Elise Bussaglia su rigore: 1 a 1 il risultato finale.

Credit Photo: Pagina Facebook Olympique Lyonnais Fémenin

Avatar
Nasce a Fiorenzuola d’Arda il 1 marzo del 1995. Appassionata del mondo Juve dalla nascita, solo recentemente si è avvicinata all’universo del calcio femminile ma ne è rimasta folgorata. Crede fermamente che sia una realtà ancora poco conosciuta in Italia, ma in rapidissima espansione, ed è entusiasta di far parte del progetto che sta permettendo questa crescita. È laureata in Storia ed è ora impegnata in una magistrale in Scienze Storiche.