I campionati in Francia sono completamente bloccati creando problemi alle squadre ancora in corsa per le competizioni maschili, sia maschili che femminili, come il Lione che ha già iniziato a prepararsi per le final eight della UWCL in programma tra il 21 ed il 30 agosto nei Paesi Baschi. Le francesi dovranno affrontare non proprio una squadra semplice, il Bayern Monaco, e conviene alla squadra di Aulas di prepararsi bene fin da subito. Proprio alla ripresa degli allenamenti, il coach Jean-Luc Vasseur ha rilasciato un’intervista sul sito della squadra parlando del nuovo format della Champions League e dell’infortunio della star della squadra, Ada Hegerberg.

Il mister inizia parlando del ritorno in campo: “Siamo nel periodo post-covid, almeno lo spero. C’è stato un lungo periodo di interruzione che ha inevitabilmente giocato sul piano mentale e fisico del gruppo. Bisogna lavorare su tutto ciò che riguarda la concentrazione, anche se le ragazze si sono allenate molto bene a casa e sono riuscite a mantenersi in forma. La difficoltà è che non ha nulla a che fare con una ripresa classica” spiega Vasseur. “Ci sono ancora due competizioni da giocare e non vediamo l’ora di completarle nel modo più efficace possibile. Dobbiamo adattarci alla situazione se vogliamo raggiungere i nostri obiettivi.”

Si passa poi al nuovo formato della UWCL: “Siamo felici di poter giocare e finire la Champions League, anche se il formato sarà anormale. Nella formula classica, eravamo un po’ più fortunati perché sappiamo che in una partita avremo i nostri sostenitori. In campo neutro, tutto è diverso. È una nuova sfida alla quale, anche lì, dovremo adattarci. Questo formato si livellerà un po’. Avremo l’opportunità di apportare cinque sostituzioni, ci saranno nuove strategie e potrebbe essere molto interessante. “

Un fattore fondamentale della ripresa è quello psicologico: “Li stiamo trattenendo un po’ perché sono molto entusiasti di prendere il controllo, dobbiamo canalizzarli” afferma l’allenatore. “Le sento molto felici, la vita assume un nuovo significato con la ripresa del calcio. Ci sarebbe piaciuto essere campioni sul campo, ci sarebbe piaciuto giocare fino alla fine. Non sono solo giocatori, sono campioni e nulla può sostituire la competizione, nonostante il 14 ° titolo consecutivo. “

Una situazione molto discussa è quella delle giocatrici con il contratto in scadenza alla fine di giugno: “Siamo in uno pseudo fuori stagione senza aver terminato la scorsa stagione. Spero che troveremo la possibilità amministrativa di continuare a giocare con le nostri giocatrici alla fine del contratto fino al 30 giugno. Sono straordinarie e ci permettono di essere lì oggi, ma avremo anche bisogno di nuove forze per aumentare la rotazione. Stiamo aspettando maggiori dettagli dalla UEFA su questo, in modo da sapere dove lavoarare e identificare le lacune che avremo se non troviamo soluzioni. Tutti i giocatori vogliono concludere la stagione insieme, ma dobbiamo trovare i mezzi legali per farlo.”

In conclusione Vasseur riserva un commento anche sulla punta di diamante della squadra: “Ada Hegerberg vorrebbe riprendere ad allenarsi ora se la ascoltiamo, ma deve stare attenta, ha subito un grave infortunio. La Champions League si giocherà a fine agosto, vedremo a che punto saremo con il recupero in quel momento. È una grande giocatrice, sarà qualcosa di più per la squadra. Per quanto riguarda l’ infortunio di Griedge MBock , questa è ovviamente una notizia terribile. Ma ai miei occhi, penso di avere i tre migliori giocatori al mondo in difesa centrale. Abbiamo elementi in grado di esibirsi e subentrare.”

Credit Photo: OL

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here