A differenza dei colleghi maschi, le ragazze non hanno contratti milionari ad ingolosirle e spesso è l’attaccamento alla maglia il fattore determinante. Il calcio femminile può vantare miriadi di bandiere in giro per il mondo. Per gli appassionati, indubbiamente associando l’Inghilterra a questo sport pensa a Fara Williams. Con 172 partite giocate, la classe 84 è la giocatrice più presente della storia delle Leonesse a +21 sulla seconda, Jill Scott. La notizia già circolava da tempo e da pochi giorni è arrivata la conferma: Fara Williams si ritira dal calcio giocato. 

Ha iniziato il suo percorso nelle giovanili del Chelsea dove si è messa subito in mostra come una delle più promettenti di tutto il panorama. Pochi anni più tardi vincerà anche il FA Young Player of the Year con la maglia del Charlton. Ma sarà il Merseyside a consacrala, quartiere nel quale passerà ben 12 anni, 8 con l’Everton e 4 con il Liverpool. Le sue battute finali le riserverà ad Arsenal e Reading, team con il quale disputerà la sua ultima stagione in FA Women’s Super League, dopo averne vinte due con le Reds. Non da meno i suoi impegni nel sociale concentrati sulla consapevolizzazione del calcio femminile e verso i meno fortunati. Impegni che le hanno fatto guadagnare l’MBE, una delle massime onorificenze concesse dalla Regina. 

Oltre alle centinaia di presenze, Queen Fara ha scritto una pagina importante della storia inglese. Ad appena 17 anni viene buttata nella mischia segnando subito all’esordio. Le premesse verranno rispettate ed anno dopo anno diventa sempre più fondamentale alla fascia da capitano. Vicente in tre edizioni della Cyprus Cup, è una delle giocatrici più titolate della competizione. Con un bronzo ai Mondiali ed un argento agli Europei, ha contribuito al grande sviluppo di questo sport nel Paese d’Oltremanica. Inoltre la partecipazione alle Olimpiadi casalinghe rimarrà nelle memorie di tutti.  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here