La 10° giornata della FA Super League Inglese prevede solamente 3 incontri, poiché altre tre società hanno chiesto il rinvio alla fa, ed è pertanto una classifica parziale che dovrà riscriversi al termine di tutti gli incontri.

In ogni caso dei tre match, tutti vincenti in casa, sono state segnate ben otto reti (di cui una su rigore).

Il Leicester City vince la sua prima gara, in dieci partite, e lo fà contro un altro fanalino di coda: il Birmingham City. Duello che non trasforma di molto la classifica, poichè entrambe le società restano sempre in una zona poco felice. A segno per le padrone di casa Sophie Howard, nel primo tempo, e Sam Tierney nella ripresa: il fatto insolito che vanno a segno due difensori, ma certamente meritevoli del doppio vantaggio per le locali. Una gara in equilibrio per il possesso di palla, con una gestione al tiro di superiorità da parte del Leicester. Adesso sia per il Leicester che per il Birmingham City dovrà esserci un rinforzo della rosa, per cercare di cambiare il passo, e costruire quel dinamismo di squadra che poco ha sviluppato in questa prima parte di campionato.

Prosegue il cammino vincente del Manchester United, dopo la vittoria dello scorso week-end, ed il periodo poco favorevole dell’ Aston Villa (tre gare perse di fila). Termina con la vittoria schiacciante per 5 a 0 per le ragazze di Skinner. Nonostante una panchina molto ridotta le padrone di casa vanno a rete dopo appena nove minuti: con Elia Toone, per poi raddoppiare con Katie Zelem dagli undici metri, cinque minuti più tardi. La ripresa vede un possesso di palla a tutto campo del Manchester e poca reazione delle ospiti: che subisco ancora con Lucy Stanforth e Martha Thomas. Chiude il pesante score ancora Elia Toone per il definitivo 5 gol che blocca le bleu-grana al terz’ultimo posto a dieci punti in dieci gare. Una media per l’ Aston Villa poco buona con tre vittorie, un solo pari, e ben sei sconfitte che la rendono tra le peggiori di questo inizio campionato. Il Manchester United, invece, resta al quarto posto a soli tre punti dalla seconda posizione (ma con il Chelsea ancora con una gara da recuperare).

Il Tottenham Hotspur riesce ad avere la meglio sull’ Everton. Gara in equilibrio con un Everton ben chiuso dietro che blocca costantemente gli assedi delle padrone di casa: nove tiri di cui 5° rete. La sbocca Jessica Nhunga dopo 6 minuti della ripresa che buca Brosnan. Da segnalare la buona prestazione della nostra connazionale Aurora Galli, ma per precauzione dopo il cartellino giallo, nelle azioni finali è stata sostituita nella ripresa per dare spazio alla giocatrice Pattinson. Il Tottenham resta il 3 posizione, a venti punti (ad un solo punto di differenza per la seconda posizione che è attualmente assegnata al Chelsea). Everton che non riesce a sbloccarsi, e resta a quota 11 punti in dieci gare, in nona posizione. Le ragazze di Vasseur dovranno cambiare, anch’esse, regime e sopra tutto di gioco: se vorranno risalire il poco produttivo inizio campionato.

Restano ancora tre incontri, con le sfide tra le società posizionate nella zona centrale-alta di classifica, dove l’ Arsenal (capolista) dovrà proseguire il cammino vincente, seguito da un Chelsea che ha causa del Covid ha dovuto cedere al proseguo della Champions League e dovrà pertanto in campionato ritrovare il gruppo ed il morale vincente.

Tutto è ancora aperto per un FA Super League che ci regalerà certamente ancora tante emozioni.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.