Dopo che la finalissima dello scorso anno, decretava ai tempi supplementari, la vittoria per 3 a 1 del Mancester City sul Everton allo stadio di Wembley in questa nuova edizione il City è caduto nelle semifinali contro il Chelsea, con un secco 0 a 3 per i blue, mentre la rivale dell’ Arsenal superava il Brighton & Hove Albion con lo stesso risultato. Pertanto il 5 dicembre ci sarà il tutto esaurito allo stadio per la finale di “Coppa d’ Inghilterra Femminile denominata: “Vitatilty Women’s Fa Cup”.

Partiti come sempre con il 1° Turno a dicembre del 2020, dopo 5 turni di gare, quarti di finale e semifinali, per ben quasi un anno di competizioni si è giunti al tanto atteso verdetto delle due finaliste.

La Women’s Football Association Challenge Cup, meglio conosciuta come Women’s FA Cup, ufficialmente chiamata Vitality Women’s FA Cup per motivi di sponsorizzazione, è la più importante coppa riservata alle squadre di calcio femminile Inglese strutturata come la analoga al maschile.

La prima edizione si è svolta nel 1970-71 con il nome di Mitre Challenge Trophy, organizzato dalla Women’s Football Association (WFA). Erano 71 le squadre partecipanti, incluse alcune provenienti da Scozia e Galles.

Da quando la federazione calcistica dell’Inghilterra (Football Association – The FA) ha assunto il controllo diretto del calcio femminile inglese nel 1993, le squadre affiliate alla FA Women’s Super League hanno dominato la nuova versione della competizione.

L’Arsenal detiene attualmente il record per il maggior numero di titoli, avendo vinto quattordici volte.

La FA Women’s Cup spesso condivideva il title sponsor con la sua equivalente maschile (tranne che dal 2012 al 2014, con lo sponsor Budweiser).

La coppa della FA Women’s Cup è stata uno dei primi trofei prestigiosi a essere realizzato presso il laboratorio di Thomas Lyte.

Per il Chelsea, alla sua quinta finale (dopo il 2015 e 2018) entrambe le finali vinte contro il Notts County e L’ Arsenal per 3 a 1 e del 2012 e 2016 perse contro il Birningham City e sempre i rivali dell’ Arsenal , mentre per l’ Arsenal è alla sua diciasettesima finale.

La formazione più titolata del calcio femminile Inglese, con oltre 40 titoli nazionali tra campionato e coppe, con 12 vittorie in finale della Vitality FA Cup e soli 2 secondi posti (2010 e 2018 contro il Chelsea).

Due società che mancavano la finalissima, appunto dal 2018, anno in cui lo stadio Wembley ha raggiunto il suo record di pubblico (ben 45423 spettatori), nulla a vedere con la scorsa finale che, aimè, non ha visto la presenza di nessuno a causa del Covid.

Quest’ anno si prevede un nuovo record di incassi e pubblico e sarà certamente uno spettacolo da non perdere tra due società prestigiose.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.