La nuova strategia di gioco professionale della Football Association si è impegnata a lavorare con le organizzazioni di tifosi per cercare di far crescere il gioco femminile.

Pubblicando il suo documento strategico per il gioco femminile all’inizio di questo mese, la FA ha affermato che mira ad attirare talenti di livello mondiale nei suoi campionati nazionali, sviluppare la base di sostenitori del gioco aumentando le entrate commerciali e aumentando la sostenibilità finanziaria del calcio femminile.

Il documento esamina un arco di tempo di tre anni fino al 2024 e afferma che la FA “lavorerà con i gruppi di tifosi per migliorare l’esperienza della giornata dei tifosi”. L’organo di governo del calcio nazionale afferma inoltre di voler “rimuovere le barriere e aumentare la domanda di assistere alle partite femminili”.

Le presenze sono anche prese di mira dalla FA che vuole raddoppiare le presenze nella Women’s Super League, dall’attuale media di 3.092 a 6.000, e fare il tutto esaurito a Wembley per la finale della Women’s FA Cup.

Queste ambizioni si estendono anche al campo di gioco, con “misure di successo” che sono un club inglese che vince la Champions League e le Lioness che si aggiudicano la Coppa del Mondo femminile FIFA nel 2023.

Deborah Dilworth, responsabile dello sviluppo del gioco femminile presso la FSA, ha dichiarato: “Siamo molto lieti di vedere la FA impegnarsi a lavorare con i gruppi di tifosi sulle esperienze della giornata. Crediamo che questo sia il primo impegno della FA relativo direttamente ai gruppi di tifosi nel calcio femminile, che è vitale poiché crediamo che i tifosi dovrebbero essere parte del processo decisionale nel calcio. Il coinvolgimento con gruppi organizzati è un vero passo avanti nello sviluppo di questa relazione”.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.