L’allenatrice del Manchester United Casey Stoney ha criticato la decisione di sospendere la FA Cup femminile perché “va contro l’uguaglianza”.

La competizione maschile continuerà durante il blocco e inizierà dal 6 al 9 novembre come previsto, con dieci squadre non d’élite al primo turno, ma la competizione femminile è stata sospesa.
Casey Stoney ha espresso preoccupazione per la sospensione della FA Cup femminile e la chiusura del campionato primavera; il primo turno femminile era originariamente previsto per il 15 novembre, ma la prima data di ritorno possibile per la competizione sarà ora il 2 dicembre.
Casey Stoney ha dichiarato: “Come possono andare avanti le partite di FA Cup maschile e quelle femminili no? Come? Non so come si possa distinguere tra i due e lasciare che uno vada avanti e l’altro no, semplicemente non lo capisco. Quindi non parliamo di uguaglianza, andiamo contro ogni logica. “

Si dice che la FA sia in trattative con il governo per la ripresa delle partite femminili, anche l’ex capitano dell’Inghilterra è rimasto frustrato per la chiusura delle WSL Academies e dei Girls Regional Talent Club durante il periodo di blocco.

Casey Stoney ha aggiunto: “Considero elite la mia squadra e la mia primavera perché sono al Manchester United. Si stanno allenando per diventare giocatrici professionistie proprio come lo sono i ragazzi.
Purtroppo non è visto in questo modo, in termini di governance, questa è una di quelle cose che deve cambiare. È deludente. Significa che le nostre giocatrici hanno altre quattro settimane fuori dal campo. Significa che il loro benessere mentale ne risente.
È un vero peccato perché i giovani ne hanno bisogno, soprattutto in questo periodo. Ho tre figli. Due giocano a calcio e possono andare a sedersi in classe con qualcuno, otto ore al giorno, ma non possono andare in un parco e giocare a calcio all’aria aperta.”

Credit Photo: Manchester United

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here