Nel Regno Unito, com’era prevedibile anche il calcio, si ferma almeno per un weekend in segno di rispetto per la morte della Regina Elisabetta II.

L’ufficialità è arrivata a meno di 24 ore dalla scomparsa dell’amata regnante Inglese. La Premier League ha cancellato l’intera settima giornata, che si sarebbe dovuta tenere tra sabato e lunedì. Tra i match clou l’anticipo tra Manchester City e Tottenham, ma anche l’affascinante sfida tra Arsenal ed Everton. Ad oggi non sono state ancora indicate eventuali date per i recuperi. In queste ore si cerca di capire se anche le partite dell’ottavo turno saranno rinviate, visto che si giocheranno proprio nel weekend del funerale di Stato.

A fermarsi non sarà soltanto la Premier League ma tutte le altre leghe che ahnno scelto di sospendere le gare ufficiali in segno di rispetto e lutto per la morte della regina Elisabetta II, pertanto non si giocherà alcun match dei campionati inglesi, dalla Championship, la serie B britannica, al campionato femminile, che si preparava al debutto stagionale.

“Sua Maestà è stata sempre una grande sostenitrice della federazione calcistica e ha lasciato un’impronta indelebile sul gioco più amato della nostra nazione”, ha scritto sui canali social la Football Association.

La scelta di fermarsi non è stata imposta dal Governo, che invece ha dato libera scelta alle varie federazioni. Tutte, dopo una riunione con alla sede del ministero dello sport, hanno deciso per lo stop.

Il direttore esecutivo della Premier LeagueRichard Masters ha dichiarato: “Questo è un momento molto triste non solo per la Nazione, ma per milioni di persone in tutto il mondo che hanno ammirato la Regina: ci uniremo a loro nel piangere la sua morte. I nostri club hanno deciso di rendere omaggio alla Regina e all’incredibile servizio che ha dato al nostro Paese. Come monarca più a lungo sul trono, è stata una continua fonte di ispirazione e lascia un’eredità incredibile dopo una vita di dedizione”

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.