Con questo nuovo titolo Vivianne ha ora aggiunto, la calciatrice dell’anno della BBC 2021, alla sua crescente lista di riconoscimenti individuali.

Dopo aver vinto il premio, all’età di 25 anni, ha riflettuto su un decennio di vita da calciatrice professionista; dal crescere idolatrando l’ex attaccante dell’Arsenal e dell’Olanda Van Persie mentre giocava per la squadra maschile del VV de Weide, fino a diventare il capocannoniere di tutti i tempi della Super League olandese e femminile.

Miedema, che era arrivata seconda dietro il difensore dell’Inghilterra Lucy Bronze per il premio 2020, è la capocannoniere di tutti i tempi sia dell’Olanda che della Super League femminile.

Il 25enne ha anche battuto il record per la maggior parte dei gol segnati in una singola Olimpiade a Tokyo 2020.

È un po’ inaspettato ad essere onesti“, ha detto Miedema alla BBC Sport,  È piuttosto bello vincere qualcosa del genere, e con i fan che votano è davvero speciale”.

L’attaccante dell’Australia e del Chelsea Sam Kerr è arrivato seconda e il centrocampista della Spagna e del Barcellona Alexia Putellas terza.

Gli altri candidati nella rosa dei cinque giocatori per il premio BBC World Service erano il difensore del Canada e del Paris St-Germain Ashley Lawrence e l’ala della Norvegia e del Barcellona Caroline Graham Hansen.

Le imprese da gol di Vivianne Miedema con l’Arsenal e l’Olanda significano che raramente è fuori dai titoli dei giornali, ma l’attaccante trova ancora a disagio essere sotto i riflettori.

L’attaccante olandese, che si è unita all’Arsenal a 21 anni nel 2017, ha battuto numerosi record nel suo percorso per diventare uno dei marcatori più prolifici del calcio.

Miedema aveva cinque anni quando ha preso a calci un pallone per la prima volta. Nata a Hoogeveen, nei Paesi Bassi, è cresciuta con suo fratello minore, Lars, e i loro genitori. Suo padre e suo nonno giocavano entrambi a calcio, con Lars che attualmente gioca per il Velez nella “Segunda Division” spagnola. Il calcio è molto nel suo sangue.

“Quando ero più giovane ammiravo Robin van Persie e Dirk Kuyt; ha dichiarato VivianneNon sapevo davvero cosa ci fosse nel calcio femminile: per le bambine che crescono ora, probabilmente mi conoscono e conoscono Sam Kerr. Hanno giocatori femminili come idoli, e tutto questo è fantastico. Spero che ci sia qualcuno in Olanda in questo momento che mi stia guardando e voglia battere il mio record’, perché voglio vederlo!  Mia mamma, papà, nonno e nonno, mio ​​fratello, mi hanno sempre sostenuto giocando a calcio. Per loro essere sempre lì, lo apprezzo molto”.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.