Le campionesse del Mondo al Santiago Bernabeu

Il Real Madrid ha mostrato al Mondiale le sue grandi stelle. In particolare due hanno brillato: Linda Caicedo con la maglia della Nazionale colombiana e Olga Carmona, autrice del goal vittoria della Spagna in questa edizione della Coppa del Mondo. Linda ha ricevuto il premio come miglior goal del Mondiale per la rete segnata contro la Germania. Olga, decisiva in semifinale e finale, purtroppo dopo la fine del torneo ha ricevuto la brutta notizia della scomparsa del padre, proprio nel giorno della grande festa.
Anche altre calciatrici del Real hanno brillato in Australia e Nuova Zelanda: Teresa Abelleira è stata una giocatrice chiave di Vilda e ha realizzato anche un grandissimo goal. In difesa Ivana Andrés è stata titolare mentre Rocio Galvez ha pagato la sfortunata partita contro il Giappone così come Misa, partita con i galloni alla vigilia e superata dall’ottima Cata Coll nel corso del torneo.
Anche il mercato del Real Madrid ha tinte chiaroscure. Si è ritirato il portiere Meline Gerard e sono partite alcune calciatrici sia in difesa come Marta Corredera, Lucia Rodriguez, che a centrocampo come Claudia Florentino. In attacco hanno salutato Esther Gonzalez, attuale bomber della squadra Real Madrid con il record di goal, Lorena Navarro, andata alla Real Sociedad e Nahikari Garcia, che ha firmato con l’Athletic.
Sono però arrivate altrettante calciatrici importanti e di statura internazionale: il portiere Chavas dal Bordeaux, Oihane Hernandez, importante giocatrice dell’Athletic, che ha ben figurato al Mondiale in Australia e Nuova Zelanda. In attacco ecco diverse giocatrici internazionali: Hayley Raso dal Manchester City, Signe Bruun dal Lione che vestirà la numero 9 prima di Kosovare Asllani e l’anno scorso di Nahikari Garcia. Carla Camacho è stata promossa in prima squadra dal Real Madrid B e proverà a scalzare le gerarchie.
Insomma grande abbondanza per il tecnico Toril che dovrebbe proseguire con il 4-3-3 con Athenea del Castillo e Caroline Weir che hanno fatto la differenza nella passata stagione. Il Real ha conquistato un ottimo secondo posto anche se la distanza dal Barça è parsa ancora netta. Le blancas proveranno a replicare i risultati della scorsa stagione e magari centrare il primo titolo che porterebbe grande gioia all’ambiente merengue su cui ha ben investito finora il Presidente Florentino Pérez.