Dopo gli arrivi delle due canterane del Barcelona Claudia Pina e Carla Armengol, il Siviglia investe ancora una volta prepotentemente nel mercato con tre arrivi importanti per lo sviluppo della squadra.

Il primo è Javiera Toro, terzino sinistro della nazionale cilena classe 98. Cresciuta calcisticamente in Cile, mette in mostra tutte le sue capacità nella massima serie cilena nell’ultima stagione con la maglia del Colo Colo. A soli 22 anni è già un punto fermo della selezione femminile del Cile con la quale ha esordito nel gennaio del 2019 venendo convocata anche per la spedizione ai Mondiali del 2019.

Queste le sue prime parole con la maglia bianco rossa: “Sono molto felice di essere in un club importante come il Siviglia per fare un passo in avanti nella mia carriera. Sono molto eccitata e desiderosa di contribuire e crescere, sperando di avere una buona stagione con la squadra e di raggiungere obiettivi sportivi” spiega Toro. “Ho provato molta felicità, so che il club è molto appassionato come lo sono le persone che seguono questa squadra. Mi piace quando il calcio è vissuto e sentito “.

In arrivo anche Aivi Luik, centrocampista australiana ex Levante. Proprio grazie alla permanenza con le Granotes, la giocatrice conosce molto bene il campionato spagnolo ambientandosi nel migliore dei modi anche per la sua grande esperienza sia in Australia che in Europa. Nel suo Paese d’origine, Luik ha giocato con le maglie di Brisbane Roar, Perth Glory e Melborune City, sua ultima squadra. Proprio in Australia ha vinto cinque titoli nazionali, uno con il Brisbane e quattro con il Melbourne. Il suo girovagare le ha permesso di girare nel Vecchio Continente con maglie importanti come quelle di Brondby, Valerenga e Notts County. In Europa accumulerà un bottino di due campionati nazionali, uno in Danimarca con il Brondby ed uno in Norvegia con il Valerenga. Anche con la nazionale australiana, Luik si è tolta le sue soddisfazioni iniziando ad indossare la maglia della Matildas nel 2010 vincendo un oro e due medaglie d’argento alla Nations Cup asiatica femminile.

Queste le sue parole alla firma: “Voglio davvero portare esperienza e successo al team, aiutando a promuovere la professionalità, il lavoro e una buona mentalità vincente . Penso che siano cose molto importanti per il successo del squadra che aiuterà anche a non arrendersi in tempi difficili”

Ultimo colpo per ora del Siviglia che è stato registrato con l’acquisto di Zenatha Coleman, centrocampista offensiva classe 93. Dopo le esperienze giovanili in Namibia, suo Paese natale, vola in Pakistan dove resterà per cinque stagioni per poi andare al Gintra Universitates in Lituania; a livello realizzativo è stata la sua stagione migliore con ben 110 reti in 31 presenze, numeri mostruosi che hanno fatto arrivare le sua voce nell’Europa che conta con l’offerta del Zaragoza, squadra con la quale è retrocessa in Segunda Divisiòn. Nonostante ciò, arriva la chiamata del Valencia, sua ultima squadra.

Credit Photo: Siviglia FC

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here