Gli esperti arbitri della Westfield W-League: Kate Jacewicz e Casey Reibelt, insieme a Chris Beath formano il contingente australiano incaricato a sovrintendere alla Coppa del Mondo in Francia.

Che sia da giocatore, allenatore o arbitro, è il sogno di tutti di essere coinvolti in un questo evento, e i funzionari del Queensland, Jacewicz e Reibelt, hanno impiegato quasi una vita di lavoro per realizzare questa loro ambizione.

Il torneo tanto atteso è iniziato sabato mattina, con le padrone di casa francesi che hanno battuto la Repubblica della Corea per 4-0.

Congratulazioni per l’arrivo in Coppa del Mondo. Come ti senti?

Casey Reibelt: “Aver avuto questa opportunità è davvero sorprendente. Sono stata così concentrata sugli ultimi preparativi che non sono ancora riuscita a realizzarlo, nei mesi scorsi il mio principale obbiettivo è stato quello di mantenermi in buona salute, mantenere la mia forma fisica per poter affrontare al meglio questa nuova avventura”.

Durante le partite di Francia 2019, gli arbitri saranno aiutati dal VAR (Video Assistant Referee), che per la prima volta viene utilizzato in una Coppa del Mondo femminile. Quali sono i tuoi pensieri?

Kate Jacewicz: “Come qualsiasi cosa è un po’ diverso introdurre una nuova abilità nel tuo arbitraggio, ma ho trovato la transizione abbastanza semplice, mi piace. Gli arbitri non escono mai lì per commettere errori, ma ovviamente in tempo reale vediamo le cose in modo diverso o potremmo non avere il quadro completo, potremmo mancare qualcosa che potrebbe essere ovvio per qualcuno da un’altra angolazione. Con queste decisioni importanti, ottenere un secondo check ed essere in grado di vedere dal punto di vista delle persone a casa ci permetterà di prendere decisioni corrette, e questo è un vero rinforzo di fiducia per me”.

Photo Credit: Westfield Matildas

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here