Gli Stati Uniti trionfano a FIFA Women’s World Cup France 2019, ma andiamo a dare uno sguardo ai numeri:

48 i minuti necessari in media a Megan Rapinoe per realizzare un goal o un assist. Per lei in totale sono stati 428 i minuti di gioco. Segue Alex Morgan con un coefficiente di 54 minuti, Mallorly con 59 minuti e 65 minuti per Carli Lloyd

34 anni e 2 giorni è l’eta per cui Rapinoe diventa la calciatrice più anziana a segnare in una finale di FIFA Women’s World Cup. Il record precedente era detenuto dalla compagna Carli Lloyd con l’età di 32 anni e 354 giorni

26 i goal degli Stati Uniti al Mondiale di Francia: 18 goal nella fase a gironi e +23 di differenza reti

13 i goal segnati in una sola partita da una stessa squadra come maggior vittoria storica

12 le vittorie consecutive degli Stati Uniti

9 il numero delle giocatrici di Jill Ellis che hanno segnato al Mondiale 2019

7 le partite consecutive dove gli Stati Uniti hanno segnato nei primi 12 minuti di gioco

6 le partite di fila nei Mondiali in cui Carli Lloyd ha segnato: 4 sono da collocarsi nel Mondiale di Canada 2015 mentre le altre due a Francia 2019

4 i Mondiali vinti dagli Stati Uniti

3 le finali in cui Tobin Heath, Ali Krieger, Carli Lloyd, Alex Morgan e Megan Rapinoe hanno preso parte. A loro si deve aggiungere la tedesca Birgit Prinz, prima ad aver disputato 3 finali di WWC

2 i rigori segnati in una sola partita da Megan Rapinoe, un record

2 le FIFA Women’s World Cup vinte da Jill Ellis come allenatrice

0 i goal subiti dagli Stati Uniti con Alyssa Naeher in porta nella fase a gironi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here