La nostra Nazionale chiude la pratica Moldova, con il secco risultato di 8 reti a 0, dopo un match semplice ma molto convincente dal punto di vista tattico, e con una individualità di tutto prestigio: Arianna Caruso, in una serata magica trova il suo “poker” ed Agnese Bonfantini trova la sua prima rete in maglia azzurra.

IL TABELLINO

ITALIA (4-3-3):

Giuliani, Boattin (46’ Soffia), Filangeri, Lenzini, Bartoli (57’ Di Guglielmo), Giuliano (46’ Greggi), Rosucci (67’ Galli), Caruso, Giacinti, Girelli (’57 Glionna), Bonfantini. A disp. Schroffenegger, Aprile, Tortorelli, Catena, Simonetti, Cantore, Piemonte. All. Milena Bertolini.

 

LE PAGELLE: di Moldava 0 Italia 8

ITALIA (4-3-3):

Reti: 26’ Giuliano(I), 32’ 82’ Giacinti (I), 38’ 64’ 78’ 90’+6 Caruso (I),  59’ Bonfantini(I),

Giuliani 6 Nulla da segnalare: novanta minuti di gestione, come capitano del gruppo, e nessun pericolo tra i pali.

Boattin 6.5 Sale, si propone bene in fascia, una gara semplice e gestita al meglio.

(46’ Soffia) 6 Occupa molto bene il suo ruolo, portando palla e coprendo la zona al meglio, un ingresso che offre minutaggio al futuro azzurro.

Filangeri 6.5 Novanta minuti di sacrifico, con Lenzini una ottima novità nel modulo di Bertoli in difesa, giocando con professionalità e molta sicurezza.

Lenzini 6.5 Con la compagna Filangeri si coordina molto bene ed esegue un match ricco di ottime giocate.

Bartoli 6.5 Esperienza e sicurezza, come sempre, al servizio di tutto il gruppo portano il giusto risultato.

(’57 Di Guglielmo) 6 Con la sua freschezza, gioco e molta coordinazione, chiude spazio ad ogni possibile ripartenza avversaria: anche se nel finale vi era poco da scrivere.

Giuliano 7 Molto brava in fase di possesso palla, gran rete al volo per il vantaggio azzurro, notevoli i suoi passaggi per le compagne: una delle migliori in campo.

(46’ Greggi) 6 Entra in gioco con le giuste dinamiche, si ritaglia il suo spazio, e concede assist per la goleada finale.

Rosucci 6.5 Legge bene la gara, sempre presente su ogni palla, vigile del centro campo.

(67’ Galli) 6 Chiude bene gli spazi e coordina il gruppo nel finale.

Caruso 7.5 Il suo poker è storia. Segna il suo primo gol sul 3 a 0: brava a seguire il pallone dopo il palo pieno colpito da Girelli. Nella ripresa mette nel sacco altre tre reti che regalano la goleada che, forse, segneranno l’ingresso della nostra Nazionale ai prossimi Mondiali.

Giacinti 7 Determinata e sempre veloce sotto porta: suo il primo gol nr. 19 in maglia azzurra, che vale il doppio vantaggio. Il nr. 20, la doppietta personale, è una gioia infinita.

Girelli 6 Colpisce un palo pieno, nel primo tempo, dopo un assedio in area piccola. Nella ripresa lascia spazio alla compagna per risparmiare le forze per la prossima gara.

(’57 Glionna) 6 Porta fiato e gruppo per un finale molto positivo.

Bonfantini 7 Trova la sua prima rete in Nazionale in una gara che l’ha vista giocare con dinamicità e scioltezza.

All. Milena Bertolini 7 Buona lettura di gioco, certo in una gara molto semplice, adesso dovrà ripetersi nella gara decisiva di Ferrara.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.