La CT Milena Bertolini, ha rilasciato sui canali istituzionali della Figc, alcune dichiarazioni in merito all’amichevole che la nostra Nazionale maggiore eseguirà in preparazione ai Mondiali del prossimo anno: ” Adesso faremo dei test, particolari, in preparazione del Mondiale ed in funzione a questo ho chiamato più giocatrici, rispetto alle 23, considerato che il nostro progetto è assieme all’Under 23: lavoreremo su di un gruppo di 30-35 calciatrici. La nostra preparazione al Mondiale è iniziata con il Brasile, ad ogni raduno sarà pertanto sviluppato cosi: l’aspetto principale è che sia fondamentale l’entusiasmo, la motivazione e il grande obbiettivo che tutte noi dobbiamo avere di andare in Australia e rifare ciò che abbiamo fatto in Francia. E’ importante confrontarsi con le top, per migliorarsi, per tutto il movimento intero poiché partecipare ad un evento così importante come il mondiale è qualcosa di unico”.

Venerdì 11 Novembre alle ore 17.30 presso lo Stadio “Guido Teghil” di Lignano Sabbiadoro (UD), vi sarà il primo impegno azzurro contro l’ Austria, ha dichiarato Milena:E’ una squadra che ha una intensità fisica importante e credo che sia stata la rivelazione dell’ Europeo, ha fatto un po ciò che avevamo noi fatto allo scorso Mondiale, e quindi è un test di alto livello poiché ci metterà alla prova sul piano dell’intensità, che è ciò che noi abbiamo bisogno”.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.

1 commento

  1. Io credo che fra le 15+2 ribelli spagnole ci sia forse qualcuna che giocherebbe nell’Italia, se i regolamenti consentissero la cosa (non sono informato). Magari si potrebbe fare un tentativo, visto che la RFEF e Vilda sono intransigenti ed una riappacificazione non è all’orizzonte… 😉

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here