Dopo la prima giornata di campionato è già pausa per il doppio impegno della nostra Nazionale Azzurra per le qualificazioni ai Mondiali 2023 dell’ Australia e Nuova Zelanda.

Le ragazze di Milena Bertolini avranno il compito di affrontare prima la Moldava (venerdi 2 settembre), in trasferta, e poi la Romania a Ferrara (martedì 6 settembre).

Inutile dire che in questo tempo ho cercato di smaltire la mia delusione per gli Europei in Inghilterra, esordisce la CT in conferenza stampa, che è un pò la mia delusione personale, di tutto il mio staff e delle ragazze e un pò di tutto il movimento perché non abbiamo fatto l’europeo che ci aspettavamo, però adesso siamo qua e abbiamo un doppio appuntamento importante e c’è tanta voglia e tanto entusiasmo”.

“Per andare al mondiale in modo diretto occorre vincere le partite: occorre vincerle tutte e due, non ci sono ne se e ne ma, il nostro obbiettivo è vincere mettendo in campo le nostre qualità la compattezza e l’entusiasmo con voglia e grande determinazione”.

Pur incontrando delle avversarie di molto inferiori all’Italia, come ranking mondiale, afferma Milena la difficoltà è di trovare squadre molto chiuse, e quindi dovremmo essere brave (soprattutto nella prima gara contro le Moldave) ad essere lucide, pazienti e ad non farci innervosire. Questi sono gli aspetti fondamentali di questa partita. Mentre a Ferrara contro la Romania, loro sono una squadra di valore assoluto (non dimentichiamoci che la Svizzera ha pareggiato contro la Romania) e tutte le gare con le Rumene sono sempre state da noi molto combattute. Tutte le partite sono insidiose e tutto dipende dall’atteggiamento nostro e di come le approcciamo”.

Adesso occorre vincere, come più volte affermato dalla CT, ed alle nostre ragazze riscattare la bassa prestazione vista a Manchester. La vittoria in entrambe le sfide potrebbe essere il seguito di quanto fatto vedere, contro la Svizzera, a Thun nella sfida di aprile. Due vittorie garantirebbero la qualificazione diretta al torneo iridato, in caso contrario bisognerebbe guardare ai risultati della Svizzera, staccata di due punti e attesa dai match con Croazia e Moldova.

Due incontri nei quali non ci saranno le infortunate Sara Gama e Barbara Bonansea, le due juventine alle prese con un’infrazione al piatto tibiale per Sara; ed una lesione dell’adduttore lungo della coscia destra, per Barbara.

In ogni caso saranno a disposizione di Bertolini: Soffia, Glionna, Greggi e Cantore che non erano presenti agli Europei Londinesi. Forza Ragazze!

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.