La grande giornata del calcio femminile, alle Olimpiadi di Tokyo 2020, è giunta al termine ed ci ha regalato match avvincenti con molte sorprese.

La sfida valida per quarti di finale tra Canada e Brasile si è conclusa ai calci di rigore, dopo il risultato di parità 0 a 0 sia nei due tempi ordinari che quelli supplementari, e la roulette dal dischetto ha alla fine premiato le prime  al successo grazie alle reti di Fleming, Lawrence, Leon e Gilles (e gli errori di Andressa e Rafaelle). Per le foglie d’acero è dunque gran festa per il passaggio alle semifinali.

Anche la partita tra Gran Bretagna e Australia, dopo quarantacinque minuti di gioco, con il risultato sul 2 a 2, si è dovuto disputare i tempi supplementari. A prevalere sulle avversarie è stata l’Australia che accede al turno successivo con il risultato finale di 4 a 3.

Tutto semplice per la Svezia contro il Giappone, dove al termine del primo tempo la partita era sul risultato di  1 a 1, facendo sperare ancora le nipponiche in un piccolo miracolo, ma le Svedesi nella ripresa mettono a segno altre due reti bloccando ogni speranza al Giappone e meritandosi il passaggio alle semifinali. Finale 3 a 1 e prossima gara (Lunedì 2 agosto) contro l’ Australia.

Ultimo incontro, il duello più lungo, tra i Paesi Bassi e gli Stati Uniti d’ America. Dopo due tempi di fuoco con il risultato di perfetta parità: 2 a 2 le squadre hanno affrontato i due tempi supplementari con tenacia e caparbietà ma il risultato è rimasto invariato. Anche in questo incontro si è dovuto concludere la gara, per definire la vincente, dagli undici metri. La precisione e la tecnica delle Americane hanno prevalso e l’incontro è terminato 4 a 2 in favore degli USA, che accedono alla semifinale, dove incontreranno il Canada.

Riassumendo il quadro delle semi-finali:

USA – Canada

Svezia – Australia

Dopo una manifestazione Olimpica di alto livello tecnico si viene a definire un quadro finale forse anomalo, per la mancanza del Brasile (dato per certo al passaggio turno) con l‘ottimo percorso della Svezia e la rincorsa delle Americane, che nei momenti difficili emergono e salvano la faccia. Canadesi e Australiane, guadagnano punti nel ranking mondiale, e si giocano il tutto per tutto Lunedi 2 Agosto (male che vada ci sarà sempre lo scontro per la medaglia di bronzo).

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.