La Nazionale di calcio femminile della Gran Bretagna è la rappresentativa calcistica femminile del Regno Unito che rappresenta l’omonimo stato ai Giochi olimpici estivi nel Torneo di calcio femminile.

Non vi è normalmente nessuna squadra che rappresenti la Gran Bretagna o il Regno Unito: squadre separate competono per l’Inghilterra, la Scozia, il Galles e l’Irlanda del Nord nei tornei UEFA e FIFA.

Con le Olimpiadi estive 2012 in programma che si sono tenute a Londra, una squadra di calcio è stata creata per prendere il posto della qualificazione automatica dei padroni di casa.

In seguito a un accordo tra la British Olympic Association (BOA) e la Football Association (FA), che gestisce la squadra inglese, la FA selezionato il team britannico, che poteva includere i giocatori provenienti da tutto il Regno Unito.

La rosa delle giocatrici, dirette dal responsabile tecnico Hope Powell, venne presentata dalla Football Association (FA) il 26 giugno 2012, includendo anche l’attaccante inglese Kelly Smith, proveniente dall’Arsenal, il cui inserimento era subordinato alle condizioni fisiche dopo il recupero da un infortunio.

Dalla nazionale rimasero escluse atlete gallesi e nordirlandesi, con la quasi totalità delle calciatrici provenienti dall’Inghilterra con l’eccezione delle sole due scozzesi Ifeoma Dieke, di ruolo difensore, nata negli Stati Uniti d’America, ad Amherst, nello stato federato del Massachusetts, ma in possesso della doppia cittadinanza, e Kim Little, attaccante nata ad Aberdeen.

Nel 2018 è stato raggiunto un accordo tra le quattro federazioni delle nazioni costitutive del Regno Unito che permetteva alla squadra più alta nel ranking FIFA avrebbe avuto la chance di ottenere la qualificazione olimpica.

Conseguentemente, nonostante sia Inghilterra che Scozia fossero qualificate ai mondiali 2019 validi come torneo di qualificazione olimpica, solo l’Inghilterra in quanto più alta nel ranking ha avuto la possibilità di competere per un posto nel torneo olimpico, che ha ottenuto raggiungendo la semifinale.

La Gran Bretagna è inserita nel Gruppo E con il debuttante Cile, il Giappone ed il Canada.

Grosse possibilità di passaggio del turno ma le ragazze di Hope dovranno mettercela tutta per questa loro “prima” impresa olimpica.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.