Photo Credit: Andrea Amato

In linea con la Strategia UEFA per il calcio femminile “Time For Action”, e con l’obiettivo di trasformare le competizioni, il Comitato Esecutivo UEFA ha approvato un innovativo sistema di competizioni per nazionali che, al termine, porterà alla qualificazione a UEFA Women’s EURO o alla Coppa del Mondo FIFA femminile.

Le modifiche danno seguito a un ampio studio di un gruppo di lavoro sulle competizioni per nazionali (composto da rappresentanti di diverse federazioni) e alle raccomandazioni del Comitato Calcio Femminile UEFA.

Format
Il nuovo format verrà applicato prima di UEFA Women’s EURO 2025. A partire dall’autunno 2023, il nuovo sistema di competizioni per nazionali collega una Nations League con le qualificazioni europee. Nella fase intermedia prevede promozioni, retrocessioni e Finals di Nations League, mentre nella fase conclusiva aggiunge gli emozionanti spareggi di qualificazione europei. Il nuovo format a leghe divide le federazioni in tre livelli. All’interno di ogni livello, le rispettive nazionali saranno inserite in gironi da quattro squadre (o tre) con partite in casa in trasferta contro ogni avversaria del girone.

Nations League
Al termine della Nations League, le Finals determineranno la vincitrice della competizione e, ogni quattro anni, le tre squadre europee che si qualificheranno alle Olimpiadi. La classifica finale della Nations League (con promozioni e retrocessioni automatiche) e le gare di promozione e retrocessione stabiliranno anche la posizione di partenza delle squadre nelle qualificazioni europee.

Qualificazioni europee
Al termine delle qualificazioni europee, la classifica finale determinerà le squadre che si qualificheranno direttamente a UEFA Women’s EURO o alla Coppa del Mondo FIFA femminile e quelle che potranno qualificarsi tramite gli spareggi. Inoltre, la classifica finale delle qualificazioni europee (con promozioni e retrocessioni automatiche) verrà utilizzata per determinare la lega in cui inizieranno le federazioni nel ciclo di competizioni successivo.

Il nuovo format è interconnesso, dinamico e meritocratico e intende creare un ambiente più competitivo dal maggiore interesse sportivo e commerciale, permettendo comunque a tutte le federazioni di qualificarsi a UEFA Women’s EURO e alla Coppa del Mondo FIFA femminile.

A proposito del nuovo format, il presidente UEFA Aleksander Čeferin ha spiegato:
“Quest’estate ho detto che avremmo continuato a investire sul calcio femminile e lo siamo facendo. Dopo una storica edizione di UEFA Women’s EURO, è giunto il momento di far crescere ulteriormente il calcio femminile per nazionali. Abbiamo creato un sistema aperto, competitivo e continuo in cui ogni partita è importante, un riflesso autentico del modello sportivo europeo. Sono convinto che questo format aiuterà tutte le federazioni europee e manterrà vivo il loro sogno di qualificarsi a un grande torneo internazionale”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here