Nella conferenza stampa alla vigilia della gara tra la Juventus ed l’Arsenal, il tecnico bianconero Joe Montemurro analizza il big match di Champions, e dichiarando: “In ogni partita ho visto la nostra crescita. Nelle partite di Champions le mia ragazze sono determinate, vi sono poi dai momenti nella gara, che sebbene comandi cerchi di sfruttarla, anche domani sera sarà importante che chi interpreterà meglio i momenti: farà una buona prestazione”. 

L’Arsenal giunge sul campo di Torino, dopo la sconfitta in campionato nel big match, contro il Manchester United, potrà essere una loro debolezza questo? “Quello che conta è fare gol e non subirne. Loro hanno avuto dodici partite subendo solo un gol, speriamo di approfittare di questo momento ma non conterei troppo su questo. Dobbiamo essere intelligenti e furbi”.

Bethany Mead, a causa del legamento crociato rotto, non potrà essere in campo domani, che giudizio ed opinione può dare il tecnico, per questa assenza di peso per l’Arsenal? “È emozionante per me vedere come è cresciuta in questi due anni. Mead raggiunto qualcosa che ha meritato e che io mi aspettavo. Purtroppo questi infortuni fanno parte della carriera di una giocatrice, ovviamente queste sono situazioni tristi, ma sono convinto che tornerà più forte di prima. Lavorerà duramente e gli auguro tutto il meglio, siamo amici, e credo che si riprenderà e ritornerà in campo ancora più forte”.

Questa sarà la gara più emozionante per il tecnico bianconero, ma è lui stesso a dichiarare: “Ogni gara porta diverse emozioni. Questa è più speciale perché sono tifoso della Juve e dell’Arsenal, sono un po’ di parte, ma questa partita, che ho passato quattro anni di grandi emozioni e amicizie, per rappresenta un privilegio. Lo prendo come un evento che possa creare emozioni ed essere una notte speciale. Ci sono pochi allenatori nell’arco di questo mestiere che possono fare queste esperienze”.

A Parma una Juve ha vinto, ma con paura e gioia, come ha visto Joe questo?: “Contro il Parma non avevo paura. Noi eravamo sui nostri obiettivi, sulla nostra strada a giocare il nostro calcio. A volte bisogna prendere il risultato alla fine. Per me era importante dominare la partita e capire bene la settimana e le partite che arrivano. Purtroppo domani sera non vi sarà Sara, l’artefice della nostra vittoria a Parma, stava bene e si è allenata bene, e poi dopo il riscaldamento ha sentito qualcosa ed abbiamo deciso di non rischiare. Ma domani vedremmo il ritorno di Sara Gama e Cecilia Salvai”.

Ma basterà la prestazione vista contro Lione, oppure occorrerà qualcosa di più?  “Voglio vedere una squadra cresciuta, la partita col Lione con più precisione e continuità con l’idea di fare i giusti passi tecnici di alto livello potevamo vincerla. Domani ci serve una super prestazione, non lontana da dove  voglio vedere una squadra non tanto lontano da dove voglio vedere questa squadra”.

Domani sarà una grande serata, che abbraccerà il Joe della Juve, all’ ex. Arsenal:Spero che le emozioni che abbiamo dimostrato contro il Parma siano un elemento per andare avanti. Le ragazze hanno creato tanto anche nelle altre partite, senza concretizzare, ed è stato questo un piccolo sfogo, domani sarà un’altra prestazione un’ altra cosa e un altro livello di partita che le mie ragazze non vedono l’ora di giocare. Dobbiamo tenere i dettagli e la continuità di fare la partita”.

Squadra molto concentrata, alla vigilia, e ci sono molte motivazioni: Io non sono un grande motivatore. Non metto i film di Rocky prima delle partite. Ma per un professionista di calcio per uno che indossa questa maglia se non sei motivato per questa partita non va bene. Ma il gruppo è sempre fantastico che se iniziano la gara mettono il massimo. Anche quelle in panchina”.

Detto tra i denti: sono loro le favorite?  “Assolutamente loro”, confessa Montemurro!

In finale di conferenza, gli viene proposto al tecnico la calciatrice Foord, potrebbe essere un ottimo inserimento alla Juve?  Difficile a dire, la Foord sta facendo un grande campionato, è una giocatrice di alto livello ed è molto importante, lei ha un contratto con l’Arsenal e sta facendo grandi cose”.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here