Credit Photo: Paolo Pizzini

La Juventus chiude in parità il primo confronto con l’Arsenal, allo Stadium di Torino, e Joe Montemurro al termine del match, dichiara:Primo tempo abbiamo sofferto, nei primi venti minuti, loro hanno avuto due opportunità importanti, poi anche noi non abbiamo sfruttato le nostre sul finale. Nel secondo tempo siamo stati più compatti e del secondo tempo sono molto più soddisfatto. L’anno scorso contro una squadra come l’Arsenal avremmo celebrato questo pareggio, quest’anno no: oggi sappiamo che la Juventus Women può giocarsela”.

Adesso anche se è molto dura la qualificazione, resta ancora tutto possibile, occorre concentrazione e buon gioco: “  Non è un’illusione dopo cinque o sei partite con le big. questa squadra cresce di partita in partita. Abbiamo pareggiato contro una grandissima squadra, c’è un po’ di amarezza perché avremmo potuto vincere, ma questa è la nostra crescita”.

Sullo 0 a 0 del primo tempo, la Juve è entrata nella ripresa con più voglia di pungere le avversarie, come ci conferma il tecnico bianconero: “ Abbiamo cambiato un po’ di distanze e anche sugli spazi. Abbiamo avuto più coraggio tra le linee. E quindi si è visto che Caruso riceveva il pallone in posti e nei momenti giusti, poi abbiamo trovato il coraggio per giocare”.

Stavo cercando di fare questo tipo di gioco anche l’anno scorso. Di avere una centrocampista che fa il difensore, come Rosucci, per la costruzione e per fare superiorità numerica. Per noi è importante giocare così alti e lei ha la maturità di farlo”.

La Juventus attualmente è seconda, appunto dopo l’ Arsenal capo gruppo a 7 punti, e le bianconere staccano il Lione (di un solo punto).Siamo secondi nel gruppo. Ci stiamo avvicinando ai quarti ma dobbiamo prendere partita per partita. Stiamo continuando a crescere in questa competizione e giochiamo contro giocatrici di alto livello, conclude Joe, adesso dobbiamo essere strategici e continuare a crescere di settimana in settimana e di partita in partita”.

Paolo Comba, giornalista pubblicista iscritto all' ordine di Torino, ho conseguito il tesserino da Giornalista collaborando da prima con quotidiani on line ( settore calcistico giovanile : “11 giovani.it” e “gioca a calcio.it", in Piemonte) per entrare, successivamente, in redazione a Torino del settimanale cartaceo di “ Sprint&Sport" e Terzo Tempo (settore calcistico dilettantistico Regione e Nazionale - Professionistico – Serie D). Collaboro dal 2018 con RCS Sport per il Giro d' Italia (seguendolo in tutte le tappe) e nel Giro 103 ho collaborato come addetto stampa per quotidiani on line di ciclismo ( bikenews ). Appassionato di Sci alpino e nordico segue gare Mondiali e Coppa del Mondo dal 2000. Credo che il CALCIO FEMMINILE ITALIANO sia un movimento in grande crescita e debba avere le stessa visibilità del mondo “ maschile", pertanto, contribuisco a questo grande obbiettivo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here