Credit Photo: Paolo Pizzini

Torna questa sera l’impegno di Champions per la Roma, che affronterà il primo atto della sfida con lo Sparta Praga, valevole per l’accesso ai gironi di Uefa Women’s Champions League.

Le giallorosse giocheranno allo Stadio Letnà di Praga e affronteranno le padrone di casa oggi, Mercoledì 21 Settembre, alle ore 18,30. Il ritorno sarà al Tre Fontane, Giovedì 29 Settembre, alle 14,30.

La Roma anche ha conquistato l’accesso ai preliminari di Champions League, dopo aver superato il Round 1 vincendo contro il Glasgow 3-1 e ai rigori contro il Paris FC, grazie ad una Benedetta Glionna davvero sugli scudi.

Lo Sparta Praga è primo nel massimo Campionato Ceco 2022-23 (insieme a Slovacko e Slavia Praga), con 12 punti raccolti in quattro gare (4 vittorie).

Il match d’andata, come quello di ritorno, verranno trasmessi da Dazn, che con questa mossa dimostra di essere attenta al movimento italiano in Europa e si prepara a dare battaglia dalla prossima stagione per poter strappare in esclusiva più partite possibili del Campionato Italiano, attualmente in chiaro con una gara alla settimana sulla 7 e con tutte le gare in diretta su Tim Vision Sport.

Per quanto riguarda la situazione in casa giallorossa, Mister Spugna ha lavorato più sul piano fisico che su quello mentale, per fare sì che le ragazze smaltissero le tossine della gara persa di misura Venerdì in casa della Juventus, con un goal bianconero nella ripresa che, probabilmente, le ha condannate alla prima sconfitta del Campionato Italiano dopo tre giornate, nonostante le stesse capitoline avessero giocato un primo tempo che si poteva concludere tranquillamente con doppio o triplo vantaggio per la Roma, che non è stata brava a sfruttare i problemi dovuti agli infortuni della linea difensiva quasi improvvisata in casa Juventus, ma soprattutto ha gettato al vento tantissime occasioni,  e su questo le ragazze di Mister Spugna devono concentrare il loro focus per diventare una squadra meno leziosa, ma più cinica e la trasferta di Praga è l’appuntamento giusto per provare a invertire questo trend.

Per quanto riguarda gli stimoli, questi non mancano sicuramente, c’è da una parte tanta voglia di riscatto, per la sconfitta contro la Juventus e, allo stesso tempo, l’adrenalina per giocarsi qualcosa di importante, per non dire storico, nella crescita del club romano, che da 5 anni a questa parte, da quando ha iniziato ad affacciarsi al palcoscenico della serie A, ha fatto un grande percorso di crescita.

Ora c’è da mettere la ciliegina sulla torta e da conquistare in queste due sfide il pass per poter entrare in pianta stabile nei gironi della Champions e confrontarsi con le migliori squadre d’Europa, sinonimo di assoluta crescita per la Roma e per tutto il movimento italiano.

Nelle fila dalle Roma tutte le ragazze, a parte Linari e Di Guglielmo, sono disponibili e pronte a battersi per i colori giallorossi.

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here