Una settimana dopo l’inizio della prima fase a gironi di UEFA Women’s Champions League, le squadre tornano in campo per la seconda giornata con le partite che si giocheranno mercoledì e giovedì.

UEFA.com vi racconta le sfide più interessanti, tutte trasmesse in diretta in tutto il mondo su DAZN/YouTube.

Calcio d’inizio in CET

Mercoledì 13 ottobre
Gruppo A: Wolfsburg – Servette (18:45), Juventus – Chelsea (21:00)
Gruppo B: Paris Saint-Germain – WFC Kharkiv (18:45), Real Madrid – Breidablik (21:00)

Giovedì 14 ottobre
Gruppo C: HB Køge – Barcellona (18:45), Arsenal – Hoffenheim (21:00)
Gruppo D
: Bayern München – Häcken (18:45), Lyon – Benfica (21:00)

Le partite da non perdersi
Un assaggio della finale
La finale di maggio si terrà allo Juventus Stadium, impianto da 41.500 posti, anche se non si dovrà attendere sino a maggio per vedere le ragazze in azione dato che la Juventus giocherà le prime due partite interne del girone contro Chelsea e Wolfsburg proprio nello stadio di Torino, dove gioca abitualmente la squadra maschile. A marzo 2019, ben 39.027 spettatori (record per calcio femminile in Italia) hanno assistito alla sfida tra Juventus e Fiorentina nella prima partita femminile giocata in quell’impianto. Mercoledì la posta in gioco sarà alta dato che la Juventus ha iniziato con una travolgente vittoria per 3-0 sul Servette mentre il Chelsea ha pareggiato 3-3 col Wolfsburg con la rete sul finale di Pernille Harder dopo essere andato sotto per 3-1.

L’HB Køge pronto al riscatto
Poco più di un anno fa, l’HB Køge non aveva mai giocato nella massima serie femminile danese. Ma grazie agli investimenti degli americani, l’HB Køge non solo ha ottenuto la promozione nel 2020, ma la scorsa stagione ha messo fine a un duopolio di due decenni di Brøndby e Fortuna Hjørring nella corsa al titolo danese. A gennaio 2020 gli investitori avevano parlato di un piano quinquennale per raggiungere la Champions League che invece è arrivata in meno di due stagioni grazie alla vittoria nel secondo turno contro lo Sparta Praha, club abituato a questi palcoscenici da anni. Tuttavia, l’HB Køge nella prima giornata è stato travolto per 5-0 dall’Hoffenheim in trasferta, mentre il Barcellona ha iniziato la sua difesa del titolo con 4-1 sull’Arsenal.

Häcken ancora una volta contro il Bayern
Il BK Häcken è un nome nuovo nella UEFA Women’s Champions League, ma non lo è il club; come Göteborg FC infatti ha raggiunto i quarti di finale nel 2011/12 e 2012/13 e ha vinto il suo primo titolo svedese l’anno scorso. Dopo alcuni problemi finanziari, la società è stata rilevata dal vicino club maschile Häcken, permettendo di mantenere una squadra altamente competitiva guidata da Stina Blackstenius. Ricordi contrastanti per il club che nel ritorno dei sedicesimi di finale del 2019 in Germania contro il Bayern ha vinto grazie alla rete di Rebecka Blomqvist (oggi al Wolfsburg) a nove minuti dalla fine, anche se alla fine le svedesi non sono passate per i gol in trasferta dato che all’andata avevano perso 2-1. Dal canto suo il Bayern schiera due calciatrici svedesi, ovvero Hanna Glas e Sofia Jakobsson. Nessuna delle due squadre ha vinto nella prima giornata: l’Häcken ha perso 3-0 contro il Lione mentre il Bayern ha pareggiato 0-0 in casa del Benfica.

Le altre partite
• Altra unica squadra tra le 16 contendenti della fase a gironi che ha giocato l’edizione inaugurale 2001/02 della Coppa UEFA femminile, l’Arsenal ha tanta esperienza contro avversari tedeschi. All’esordio europeo, l’Hoffenheim è l’ultima squadra della Frauen Bundesliga ad affrontare i Gunners in quella che è una sfida tra le squadre che hanno beneficiato maggiormente del cambiamento del format che prevede che le terze delle prime sei federazioni si qualifichino direttamente alla fase a gironi. Dati i risultati contrastanti nella prima giornata, per l’Arsenal è una sfida fondamentale per tornare in gioco mentre per l’Hoffenheim è l’occasione per allungare sul terzo posto.

• Il Benfica affronterà per la prima volta le sette volte vincitrici della Women’s Champions League in quella che si presenta già come una sfida decisiva del girone. Le francesi sono reduci da una vittoria per 5-0 mentre le portoghesi hanno pareggiato 0-0 contro il Bayern.

Le date
Fase a gironi
Seconda giornata: 13/14 ottobre
Terza giornata: 9/10 novembre
Quarta giornata: 17/18 novembre
Quinta giornata: 8/9 dicembre
Sesta giornata: 15/16 dicembre

Sorteggio quarti e semifinali
20 dicembre

Quarti di finale
Andata: 22/23 marzo
Ritorno: 30/31 marzo

Semifinali
Andata: 23/24 aprile
Ritorno: 30 aprile/1 maggio

Finale (Juventus Stadium, Torino)
Data da decidere

Credit Photo: https://it.uefa.com/womenschampionsleague/

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here