L’Olanda Femminile di Sarina Wiegman vince, contro ogni pronostico ma con pieno merito, la UEFA Women’s EURO 2017 laureandosi Campione d’Europa 2017 e interrompendo un predominio tedesco che durava dal 1995 con ben sei vittorie consecutive del titolo continentale.
A parte il bel gioco mostrato dalle olandesi, ci sono anche i numeri che confermano la loro performance: 6 vittorie su 6 partite giocate con 13 reti segnate e solo 3 subite. Dieci giocatrici su undici sono risultate sempre presenti (forse è questo il segreto dell’Olanda): il portiere Van Veenendaal – le difensori Van der Gragt, Van Es e Dekker – le centrocampiste Spitse (capitano delle leonesse orange), Groenen, Van De Donk – le attaccanti: Miedema, Martens e Van de Sanden. L’undicesima giocatrice con 5 presenze (ha saltato solo la terza partita del girone contro il Belgio) è van Lunteren.

La classifica marcatori è stata vinta dall’inglese Jodie Taylor con 5 reti in 328 minuti giocati (1 gol ogni 65 minuti ca.) ma al secondo posto troviamo l’olandese Vivianne Miedema (grazie anche alla doppietta realizzata nella finale contro la Danimarca) con 4 reti in 536 minuti giocati. La statistica del rapporto reti/minuti giocati (togliendo l’austriaca Enzinger che entrata al 86′ contro l’Islanda è riuscita a segnare un gol in ca. 4 minuti giocati in tutto l’europeo) mostra due azzure tra le prime: con l’azzurra Daniela Sabatino che ha realizzato 2 reti in 83 minuti giocati (1 gol ogni 41,5 minuti), poi la Taylor come detto, e quindi la nostra Ilaria Mauro con 2 reti in 135 minuti giocati (1 gol ogni 67,5 minuti). Tutto ciò non fa che accrescere il rimpianto per un Europeo veramente sfortunato per l’Italia.

Credit Photo: http://it.uefa.com/womenseuro/index.html

CONDIVIDI
Articolo precedenteValentina Casaroli, Roma Calcio Femminile: “Impossibile spiegare l’amore per una maglia”
Articolo successivoUEFA Women’s EURO 2017: ricapitoliamo tutti i risultati del torneo
Francesco Colella
Francesco Colella è nato a Roccacasale (AQ) il 20/7/1954. Si è trasferito a Firenze agli inizi degli anni 70 per gli studi Universitari. Da allora vive in Toscana, attualmente a Campi Bisenzio (comune confinante con Firenze). La maggior parte della sua esperienza lavorativa è stata dedicata nel settore dell'informatica come analista programmatore. È un appassionato di calcio fin da piccolo, militando come calciatore, ma per un breve periodo, in campionati dilettantistici. Tifoso della Fiorentina, dal 2013 segue, con passione, anche il calcio femminile e ritiene che tecnicamente non abbia niente da invidiare a quello maschile. Tra i suoi hobby gli scacchi, con cui ha raggiunto la 2.a categoria nazionale FSI, la computer grafica e la letteratura, sia come lettore che come scrittore. Ha scritto due romanzi fantasy e una favola per bambini.