Vediamo di cosa si tratta e per capirlo lo chiediamo al presidente dell’associazione gialloblù, Valentina Felline, che raggiungiamo “sul campo” mentre è proprio con il suo direttore sportivo Giacomo Rialti.

“Sarà un friendly-match che vedrà scendere in campo i nostri ragazzi militanti in Terza categoria e le ragazze del Bologna Football Club 1909, sezione femminile di Serie C. Ad arbitrare, tre “fischietti” Aia  non da poco!

Prima di scendere in campo però, ci sarà un momento di riflessione con  esperti e testimonianze varie: il Sindaco di Vergato e alcuni membri della sua giunta, il comandante della Polizia Municipale (sempre in prima linea per queste tematiche) e una responsabile di un’associazione che si occupa, appunto, della difesa/supporto a donne che subiscono/hanno subito qualsivoglia tipo di violenza.

Si rivolgeranno sì a tutti ma, soprattutto, ai nostri futuri uomini e future donne, i bambini/ragazzini della nostra associazione!!”.

Come vi è venuta quest’idea?                                                                                “Deve sapere che qui le idee non mancano mai, anzi…a volte ne abbiamo anche troppe, tanto da dover far una selezione! Da sempre, cerchiamo  di far crescere i nostri ragazzi non solo dal punto di vista sportivo, ma anche umano. Ci piace pensare che il calcio possa aiutare ad essere persone (futuri uomini e donne) migliori, capaci di empatizzare con altri e con varie situazioni. Ecco, quindi, che diamo sempre molta attenzione a certe tematiche:dalla giornata contro il bullismo, a quella contro il razzismo o le mafie. Già in passato abbiamo affrontato anche il tema della violenza contro le donne. Volevamo quest’anno far qualcosa di diverso, riflettendo che, alla base di ogni violenza, vi è una sbagliata cultura della relazione     uomo-donna. Così, abbiamo pensato che proprio un campo da calcio poteva esser un buon “prompt” perché ancora oggi (purtroppo) non manca quel qualcuno che vede il calcio come sport meramente maschile, un retaggio culturale che si spera prima o poi scompaia.  L’idea mi è venuta così. Non ho neppure finito di parlare che già Giacomo aveva in mano il cellulare!”. 

Avete quindi subito pensato al Bologna Football Club?                                                “Sì -interviene Rialti- da sempre vi è un rapporto di stima e fiducia reciproca tra la nostra associazione e il Club rossoblù, un rapporto tale che ci permette di avere una vera collaborazione e un supporto su diversi campi. E poi ero sicuro al 100% che il Bologna condividesse la stessa sensibilità verso questa tematica; infatti il responsabile del settore femminile Gianni Fruzzetti  non ci ha deluso.Subito ha apprezzato l’idea, rendendosi immediatamente disponibile. Abbiamo così chiesto le varie autorizzazioni alla Figc/Lnd ed anche all’Aia sezione di Bologna: ora è tutto pronto! Avremo anche la presenza di Simone Alberici e Michele Gallo che hanno appena confermato”. 

Ringraziamo il presidente dell’associazione gialloblù, Valentina Felline, per la disponibilità mostrata e in calce riportiamo le parole del capitano del Bologna Enrika Bassi (ringraziamo anche lei):                                                                    Siamo molto contente di partecipare a un evento simile: anzi, la nostra compagna di squadra Jennifer Cattaneo è di Vergato e ci ha detto che per tutto il paese ci sono le locandine riguardanti l’evento. Speriamo venga molta gente, è una giornata importante e negli ultimi anni siamo state coinvolte in più occasioni per darle importanza. Ciò vuol dire che se ne sta parlando sempre di più, è una cosa molto positiva, anche se episodi di violenza sulle donne ci sono tutto l’anno: in questo modo si dimostra vicinanza, e sarebbe importante saper intervenire con le giuste misure per prevenire questi episodi. Come spesso succede, lo sport ci viene in aiuto e penso sia uno dei veicoli primari per combattere situazioni come queste”.

E allora non ci resta che presentarci giovedì 25 novembre alle 19.30 al Bonaiuti di Vergato, per prendere parte anche noi a una così lodevole iniziativa!

Danilo Billi è un giornalista pubblicista da circa 20 anni. Nativo di Bologna, ha mosso i primi passi lavorativi nella città natale nell’ambito sportivo, seguendo dapprima la Fortitudo Baseball e poi la Pallavolo femminile di San Lazzaro di Savena in serie A1. Per gli anni a seguire ha collaborato con la Lega Volley Femminile, prima di approdare a Pesaro, dove è stato capo fotografo per oltre 10 anni dell’ex Scavolini Volley di A1 e redattore a Pesaro, dove attualmente vive, per il Messaggero, il Corriere Adriatico e Pesaro Notizie (web). Si è occupato del Bologna Football Club per diverse stazioni radio emiliane, come Radio Logica e Radio Digitale, dopo di che ha iniziato a scrivere per la fanzine Cronache Bolognesi e ha collaborato con altri siti e app che si occupano, tra l’altro, di calcio femminile, che negli ultimi anni ha rappresentato la maggior parte della suo impegno giornalistico. Ha scritto due libri di narrativa attinenti al calcio Bolognese e al suo tifo e uno lo scorso anno relativo alla stagione del Bologna calcio femminile edito dalla collezione Luca e Lamberto Bertozzi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here