Il Bitonto inizia il ritorno da capolista, grazie ad un girone di andata straordinario, laureandosi ufficialmente campionesse d’inverno. Con la sfida di domenica contro l’Audace Verona al Pala Pansini di Giovinazzo, ha dato il via ad una seconda parte di stagione da autentiche protagoniste.
Mister Marzuoli sceglie di partire col cinque composto da Castagnaro, Diana Santos, Cenedese, Renatinha e Lucilèia.
Parte bene il Bitonto che dopo un minuto sfiora la rete con la doppia occasione firmata Lucilèia e Cenedese, ma entrambe non inquadrano lo specchio della porta.
Al 3′ invece solo il legno nega a Renatinha la soddisfazione del gol.
Stessa sorte per il diagonale preciso di Lucilèia da destra al 5′.
Il gol è nell’aria ed arriva al 7′ con Diana Santos che riceve in area di rigore e piazza la palla nell’angolo per il vantaggio.
Al 9′ il Verona prova a reagire con De Angelis, ma Castagnaro lo impedisce e chiude lo specchio.
Il Verona con Coppola raggiunge il pari al 9′ sfruttando la porta sguarnita e calciando dalla propria metà campo per l’1-1.
Dura poco però la gioia del pari, col Bitonto che al 13′ si porta nuovamente in vantaggio con la giocata sublime di Renatinha che fa sparire il pallone in area e lo fa ricomparire dentro la porta per il 2-1 Bitonto.
Il Verona non molla ed al 14′ trova ancora il pari con De Cao che da posizione impossibile trova un gol splendido per il 2-2 Verona.
La stessa De Cao è infallibile e pochi secondi più tardi a tu per tu con Castagnaro fa 2-3 Verona.
Il Bitonto non si scompone ed al 19′ trova il pari con Cenedese che sbuca in area e col sinistro fa 3-3 Bitonto.
Nella ripresa mister Marzuoli ripropone lo stesso cinque della prima frazione di gioco.
Il Bitonto riparte bene ma tiene ancora aperto il proprio conto con i pali, cogliendolo al 2′ con Cenedese.
Al 5′ però il Bitonto passa ancora e lo fa con Cenedese che riceve sul secondo palo dopo un’azione fantastica di Lucilèia e fa 4-3.
All’8′ Luciléia fa un’altra giocata super, ma il portiere ospite si distende e dice di no.
Al 10′ Pomposelli si gira in area ma calcia centrale con Castagnaro che respinge coi pugni.
Al 13′ Lucilèia supera Ficheira in pallonetto ma Buttow salva tutto sulla linea.
La stessa Lucilèia però si rifà al 15′ quando spalle alla porta si gira e col sinistro fa 5-3 Bitonto al fischio finale.
Una gara tosta, in cui alla fine ad avere la meglio sono state ancora una volta le leonesse neroverdi, brave a reggere l’urto di un Verona coriaceo e mai demordente, e portando a casa i tre punti grazie alla doppietta di Cenedese, le reti di Diana Santos, Renatinha e Lucileia e le parate sensazionali di Castagnaro. Tre punti, che permettono al Bitonto di restare in vetta alla classifica e di prepararsi nel migliore dei modi alla sfida di domenica prossima contro il Città di Falconara.

BITONTO-AUDACE VERONA 5-3 (3-3 p.t.)

BITONTO: Castagnaro, Santos, Cenedese, Renatinha, Lucileia, Nicoletti, Pezzolla, Divincenzo, Mansueto, Pernazza, Errico, Tempesta. All. Marzuoli

AUDACE VERONA: Fichera, Pomposelli, Puttow, De Angelis, Coppola, Valente, Rasetti, De Cao, Exana, Bisognin, Biasiolo, De Berti. All. Donisi

MARCATRICI: 6’45” p.t. Santos (B), 9’20” Coppola (AV), 12’48” Renatinha (B), 13’32” De Cao (AV), 14’21” De Cao (AV), 18’18” Cenedese (B), 4’21” s.t. Cenedese (B), 14’09” Lucileia (B)

ARBITRI: Angelo Bottini (Roma 1), Fabio Maria Malandra (Avezzano) CRONO: Nicola Acquafredda (Molfetta)

Appassionata sin da piccola di calcio, grazie ad un profondo amore che mi lega all’AS Roma. Nell’arco degli anni ho cominciato ad amare anche la scrittura, e ad oggi il mio obiettivo è quello di far combaciare queste due passioni, quella per il calcio e quella per la scrittura, diventando giornalista sportiva. Ho conseguito di recente un master per addetto stampa sportivo presso la Sport Business Academy.