Photo Credit: Paola Libralato - Pagina Facebook SS Lazio Calcio a 5

Brutta sconfitta subita dalla Lazio in casa contro il Pelletterie. Le toscane espugnano il Pala Pertini grazie a un secondo tempo giocato con grande carattere e voglia di vincere. Un risultato, quello finale di 6-1, che sa d’impresa per le neopromosse ragazze allenate da Pamela Presto. Prestazione discutibile e da rivedere invece per le biancocelesti di mister Chilelli, che hanno commesso parecchi errori grossolani nel secondo tempo dopo essere andate in vantaggio nel primo. Woman of the match Pia Gomez, autrice di una splendida tripletta che non ha lasciato scampo alle biancocelesti. Con questa sconfitta la Lazio cede il sesto posto in classifica proprio al Pelletterie che continua la sua scalata verso l’obbiettivo play off, ormai non più un sogno irrealizzabile. Le ragazze di mister Chilelli dovranno archiviare il prima possibile la sconfitta, che rischia di far male al morale e compromettere la stessa corsa al play off. Nella prossima giornata di campionato le biancocelesti saranno attese nella trasferta pugliese contro il Molfetta, per provare a ribaltare la sconfitta dell’andata, mentre il Pelletterie ospiterà le campionesse in carica del Città di Falconara.

La Gara: Pronti e via ed è subito sprint biancoceleste, al 2′ la Lazio va in rete con Marchese, servita perfettamente da Grieco la numero 9 deve solo appoggiare in porta. Le Toscane non mollano e ci provano spesso da fuori con Riveira, Gomez e Teggi, ma è la Lazio ad avere le occasioni più importanti di questo primo tempo, una su tutte il tu per tu con Mannucci di Siclari che si fa ipnotizzare e non riesce a scaricare in rete. La stessa Marchese si ritrova poco dopo a due passi da Mannucci, ma quest’ultima è ancora una volta brava a chiudere lo specchio. Anche Marques ha l’opportunità di ripartire da sola in campo aperto, ma spreca malamente calciando al lato. Allo scadere dei primi minuti di gioco arriva la doccia gelata per la Lazio, Borghesi calcia in porta, Umbro respinge nella sua area, i difensori biancocelesti non sono lesti ad arrivare, mentre Colucci si e ribatte prontamente in porta. Si va al riposo sul risultato di 1-1. Nel secondo tempo il Pelletterie riparte bene, prima occasionissima sprecata sempre da Colucci che non riesce a buttare dentro l’ottima palla servita da Maione, che era scappata alle biancocelesti sulla fascia di destra. La Lazio risponde con Siclari, Mannucci è attenta e ci mette il piedone. Teggi e Riveira ci provano da fuori, ma i loro tiri non vanno a buon fine. La Lazio è ancora in vita e dallo scambio Marchese-Siclari trova un palo clamoroso, su cui Marques arriva in ritardo per ribattere in porta. Poco dopo dall’altra parte anche il Pelletterie è sfortunato, Riveira allarga per Brandolini che chiude il triangolo con la numero 13, il cui mancino si stampa direttamente sul secondo palo. Al’11 cambia definitivamente il copione della partita, Maione calcia un bolide terra aria da lontanissimo bucando le mani ad Umbro, portando in vantaggio il Pelletterie. Grieco ha l’opportunità di pareggiare i conti poco dopo su tiro libero, ma spara addosso a Mannucci. Al 13′ contropiede del Pelletterie, Teggi allarga per Pasos che mette dentro dove c’è solo Gomez in agguato a spingere il pallone in rete. Gomez non si ferma più, prima colpisce palo esterno con un tiro improvviso in girata, poi beffa la Lazio tutta in avanti con portiere di movimento, calciando un pallonetto a porta sguarnita per il 4-1 Pelletterie. Al 17′ errore colossale di Beita che sbaglia il passaggio a Marchese, Riveira intercetta e s’invola da sola a porta vuota, siglando il goal del 5-1. Poco prima del fischio della sirena Di Marco viene anticipata da Gomez che triangola con Pasos e poi scarica in porta, tripletta per lei oggi e 6-1 finale Pelletterie.

LAZIO-PELLETTERIE 1-6 (1-1 p.t.)
LAZIO: Umbro, Siclari, Beita, Marchese, Grieco, Di Marco, Barca, Marques, Merante, Pinheiro, D’Angelo, Mascia. All. Chilelli

PELLETTERIE: Mannucci, Innocenti, Gomez, Borghesi, Rivera, Maione, Aterini, Pasos, Teggi, Brandolini, Colucci, Bianchi. All. Presto

MARCATRICI: 1’48” p.t. Marchese (L), 19’35” Colucci (P), 11’15” s.t. Maione (P), 13’35” Gomez (P), 16’25” Gomez (P), 17’59” Rivera (P), 18’22” Gomez (P)

AMMONITE: Teggi (P), Marques (L), Borghesi (P)

NOTE: al 11’39” del s.t. Grieco (L) fallisce un tiro libero

ARBITRI: Fabio Maria Malandra (Avezzano), Davide Plutino (Reggio Emilia) CRONO: Roberto Galasso (Aprilia)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here