Situazione di stallo in casa Fiorentina. Non è una novità sapere che il rapporto tra il club toscano e Tatiana Bonetti sia prossimo alla fine. L’offerta pervenuta in autunno da Madrid aveva convinto la calciatrice a lasciare Firenze. Tuttavia, dopo una decina di giorni letteralmente infuocati, il caso è rientrato. L’attaccante viola è rimasta costantemente al centro del progetto giocando il maggior numero di gare possibili. Il climax si è raggiunto con la sofferta qualificazione agli ottavi di Champions League a Praga. Ma la sconfitta in finale di Supercoppa sembra aver rimescolato le carte.

Nel momento in cui Nicola Melani ha scelto di sostituirla, Bonetti è andata dritta negli spogliatoi. Al termine della gara, la calciatrice di Vigevano non ha partecipato alla cerimonia di premiazione come seconda arrivata. Un comportamento che ha evidenziato agli occhi della società l’inevitabile rottura. Eppure, dopo quasi una settimana dalla finale, Bonetti non ha ancora lasciato la Viola. Secondo le voci raccolte dai media, non vi è alcuna possibilità di ricucire lo strappo tra l’atleta e il club. Pertanto si attende solo l’inevitabile destino che vedrà la numero dieci andarsene in Spagna per raggiungere Alia Guagni. Domenica la Fiorentina Femminile riparte in campionato contro il San Marino Academy. E’ quasi impossibile ipotizzare una convocazione della calciatrice in vista del match.

Meno duro invece è stato il saluto di Chiara Ripamonti. Più che un vero e proprio addio è stato solo un arrivederci. L’ex Inter si è accasata in prestito al Cittadella nella serie cadetta. Un’occasione d’oro per farsi le ossa in vista del rientro in Toscana. Il tecnico Antonio Cincotta non ha mai nascosto di fare molto affidamento sul difensore diciannovenne.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here