La prima squadra femminile della San Marino Academy, attesa dal Campionato Interregionale dopo l’anomala retrocessione dello scorso anno dalla Serie B, è un cantiere ancora aperto. Il lavoro dello staff dirigenziale ferve più che mai, ma un primo, importante colpo è già stato messo a segno: è quello di Alain Conte, tecnico classe 1985 che succede a Fabio Baschetti, rimasto alla guida delle Titane fino al termine della stagione passata.

Conte è stato presentato alla stampa questo pomeriggio nel corso della conferenza tenutasi alla Casa del Calcio. Accanto a lui, il Responsabile Federale della FSGC Corrado Selva. Che ha inaugurato la chicchierata parlando degli obiettivi della squadra per la stagione ventura: “Proveremo con tutte le nostre forze a ritornare nella categoria dove eravamo l’anno scorso. Abbiamo fatto un buon campionato, ma la riforma ha penalizzato sia noi che altre squadre forti che potevano ambire a mantere la categoria. Siamo arrivati quinti e vogliamo ripartire dal discorso interrotto. Quest’anno stiamo creando una squadra competitiva per raggiungere il nostro obiettivo. Nel calcio non c’è nulla di scontato, però quello che possiamo fare lo faremo. Servono molte componenti per raggiungere gli obiettivi, ma abbiamo scelto Alain proprio per questo: è un tecnico che ha esperienza, avendo allenato una squadra di calcio femminile per diversi anni.”

Quindi la palla passa allo stesso Conte. “Innanzitutto tengo a ringraziare Corrado Selva e Ivan Zannoni (il Direttore Sportivo della squadra, ndr) per avermi dato la possibilità di essere qui. – il suo esordio – È un ambiente dove si respira calcio e l’impatto è stato sicuramente molto positivo. Nella passata stagione ho seguito qualche gara della squadra, che alla fine è retrocessa più che altro per una questione di regolamento. Quest’anno faremo tutto il possibile per riconquistare sul campo la categoria persa. Più in generale, però, l’obiettivo è quello di far crescere il movimento del calcio femminile a San Marino. Io e il mio staff, che è giovane e competente, lavoreremo con attenzione dal punto di vista tecnico. Abbiamo grande entusiasmo e non vediamo l’ora di iniziare.”

Quello che risulta chiaro fin da ora è che l’asticella degli obiettivi stagionali è molto alta. “Non ci possiamo nascondere:  – il commento di SelvaCercheremo di arrivare alla promozione. Naturalmente ci saranno altre squadre in lotta, è un girone che in parte conosciamo. Ora vedremo il lotto delle iscritte, ma presumo che ci ritroveremo in un raggruppamento simile a quello dello scorso anno. Dovremo valutare un po’ tutto, però credo che saremo tra le squadre che lotteranno per la vittoria del campionato, che è il nostro obiettivo attuale. Poi l’annata va giocata, vissuta e interpretata e vedremo che cosa succederà.”

“Che tipo di campionato si prospetta? Bisognerà capire come si attrezzeranno le squadre che hanno vinto il campionato di Serie C lo scorso anno.  – il pensiero di Conte – Il livello sarà comunque alto e la concorrenza molto competitiva. Inoltre soltanto la prima classificata potrà accedere ai play-off, per cui non basterà vincere il campionato ma occorrerà imporsi anche nella fase successiva. Noi vogliamo fare un campionato da protagonisti e stiamo costruendo la squadra per questo. È chiaro che oltre alle prestazioni sul campo ci vorrà anche un pizzico di fortuna.”

Conte, che nel mondo del calcio femminile vanta una esperienza quadriennale (dal 2008 al 2012) alla guida del Calcio Ponente (in Serie C), non ha perso tempo nel calarsi nei nuovi panni di tecnico della San Marino Academy. Tra i suoi primissimi pensieri, lo stato di salute psicologico-motivazionale del gruppo: “Anche se giunta per motivi di regolamento, una retrocessione è sempre qualcosa che lascia un po’ di amaro in bocca. Perciò avevo piacere di incontrare le ragazze singolarmente. L’ho fatto assieme al mio staff e alla dirigenza per vari motivi: intanto per trasmettere loro la serenità di continuare a fare le cose sempre al meglio, poi per esporre il progetto tecnico ed infine per capire se il loro entusiasmo fosse uguale al mio. Quando si comincia un nuovo progetto è importante che l’entusiasmo dell’allenatore sia lo stesso delle giocatrici, perché poi in campo ci vanno loro. Abbiamo ricevuto riscontri molto positivi.”

L’ultima parte della chiacchierata davanti ai giornalisti è dedicata al mercato. Anche perché un acquisto è già stato fatto e riguarda Raffaella Barbieri, attaccante classe 1995 cresciuta nelle giovanili del Torino e che vanta presenze in Serie A con le maglie di Torino e San Bernardo Luserna e una vittoria del campionato di Serie B, nel 2015, sempre con indosso la maglia del Luserna. È stata inoltre nel giro della Nazionale italiana Under 17.

“Raffaella Barbieri è una calciatrice importante.  – il commento di Selva al riguardo – Stiamo cercando giocatrici come lei, che ci possano fare ulteriormente crescere. Rispetto alla rosa dell’anno scorso qualche ragazza lascerà e ci saranno nuovi ingressi che andranno a toccare un po’ tutti i reparti, dalla porta all’attacco. Di sicura, in questo momento, c’è solo la Barbieri. Per nostra abitudine non comunichiamo nulla finchè non sono definiti i dettagli. Contiamo di completare i lavori nel giro di un paio di settimane.”

A proposito dei lavori in corso spende qualche parola anche Conte: “Per la maggior parte la rosa è stata confermata. Stiamo lavorando per migliorare alcuni aspetti in funzione di quello che è il mio modo di giocare e per intervenire su qualche mancanza che c’è stata lo scorso anno. Direi che siamo sulla strada giusta: l’ossatura è già stata fatta e manca solo qualche tassello.”

Credit Photo: ©FSGC

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here