Tempo di saluti a casa Vicenza: per la prossima stagione la Prima Squadra dovrà fare a meno di Roberta Pomi e Adele Novello che voleranno negli Stati Uniti per nuove esperienze di vita e calcistiche.

Roberta Pomi (classe ’97) è già oltreoceano da pochi giorni in quel di Charleston (West Virginia): se il percorso di laurea procederà senza intoppi, la sua avventura durerà 4 anni.

“Parto da zero, parto da sola e non parlo benissimo la lingua, ma grazie a quest’esperienza sicuramente mi fortificherò sia dal punto di vista calcistico, sia dal punto di vista culturale.

Ho la grande fortuna di avere dei genitori che mi hanno incoraggiato, mi hanno appoggiato e mi danno la possibilità di fare quest’esperienza: cercherò di vivere a pieno qualsiasi momento di questa nuova avventura tenendo bene a mente che nulla è dato per scontato.
Ovviamente oltre ai miei genitori e a tutti i famigliari ringrazio anche il Vicenza Calcio Femminile che mi ha accolta e mi ha accompagnata per tutti questi anni.

Alla Società e a tutte le mie sorelle e compagne di squadra Vicentine auguro il meglio e un super in bocca al lupo per queste prossime stagioni! Usciamo da una stagione in cui siamo cresciute molto, sono certa che quest’anno le ragazze spaccheranno! Continuerò a sentirle e ad appoggiarle visto che avrò sempre il Lane nel cuore!!!!
Forza Vicenza e forza donzelle!

Queste sono le parole di Roberta che che dopo 6 stagioni in Biancorosso, lascia (per ora) il Vicenza per questa nuova avventura in collaborazione con College Life Italia, società che negli anni ha già aiutato centinaia di ragazzi e ragazze ad ottenere una borsa di studio per crescere sportivamente e studiare negli Stati Uniti.

Tra meno di due settimane poi, sarà invece il turno di Adele Novello (classe 2001) che il 19 agosto lascerà l’amata Vicenza per trasferirsi 10 mesi a Dearborn (Michigan).

“Ho scoperto questa opportunità perché mia sorella era stata via tre anni fa negli Stati Uniti proprio con la WEP (World Education Program) e mi ha subito affascinato perché è un’esperienza che può offrire moltissime possibilità.

E’ un’avventura con molti punti interrogativi perché non scegli dove andare, ma il bello è anche questo, è intrigante.

L’Italia mi mancherà sicuramente, soprattutto per il cibo (!!!) e per gli amici. Ma soprattutto per il Vicenza: mi dispiacerà non giocare la prossima stagione perché quest’anno siamo cresciute molto come gruppo e abbiamo fatto un sacco di passi avanti e mi sarebbe piaciuto esserci per vedere dove saremmo potute arrivare come risultati, gioco, spogliatoio…

Ringrazio tutta la squadra, i mister e dirigenti per quest’anno in cui credo di essere cresciuta molto e auguro un in bocca al lupo a tutte per la prossima stagione, sono sicura che andrà bene”

Per la n.17 sarà invece un percorso diverso che affronterà con WEP, organizzazione internazionale che promuove scambi culturali educativi e linguistici nel mondo dal 1988.

Una delle preoccupazioni di Adele è anche trovare un modo per tenersi allenata in questi mesi, ma per fortuna la sua futura famiglia l’ha rassicurata dicendole che potrebbe giocare con la squadra locale così da tornare pronta a Vicenza per la prossima stagione dopo le 5 già vissute correndo e sudando al Baracca.

Due avventure diverse, a 600 km di distanza l’una dall’altra e due avventure importantissime per la crescita personale di queste giovani Biancorosse.

Non è un addio, ma un arrivederci: auguriamo il meglio a Roberta e Adele sperando di rivederle a breve ancora insieme su un campo da calcio a difendere i due colori cari a Vicenza e ai Vicentini.

Anche se a 7000 km e in un altro continente, saremo sempre con voi. Ci vediamo presto, o meglio, see you soon!

Credit Photo: Vicenza Calcio Femminile

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here