Termina 1 – 1 la sfida d’esordio in Coppa Italia della Sampdoria Women contro la Sassari Torres. Pareggio in rimonta per le blucerchiate, sotto per 1 – 0 al 21′ a causa del tap-in vincente di Alessia Accornero. La centrocampista cresciuta nella primavera della Juventus si è dimostrata, nel corso dei 90 minuti, una delle giocatrici più insidiose della formazione sarda, nonché una delle migliori in campo.

L’occasione per il pareggio della Samp arriva al 43′ quando Fabiano è costretta a respingere in maniera imprecisa la conclusione di Battelani. Sulla ribattuta si fionda Alice Berti che, però, non riesce ad inquadrare lo specchio della porta e spreca malamente il goal dell’1 – 1. A inizio ripresa, mister Cincotta opera ben 4 sostituzioni, facendo scendere in campo anche Cristina Carp, futura autrice della rete del pareggio.

Allo scadere infatti, più precisamente al minuto 83, l’attaccante rumeno supera l’estremo difensore avversario con un pallonetto da antologia, togliendo le castagne dal fuoco nel momento più complicato della sua squadra. L’accesa partita dello stadio Basilio Canu di Sennori (provincia di Sassari) finisce dunque in parità e le liguri dovranno giocarsi l’accesso alla prossima fase del torneo nell’ultimo match dei gironi contri il Ravenna il 19 dicembre alle 14:30.

Alle blucerchiate spetta sicuramente il merito di aver evitato una sconfitta cercando la rimonta fino alla fine, tuttavia servirà una vittoria secca sul campo del prossimo avversario in Coppa Italia per archiviare tranquillamente il passaggio del turno. È altrettanto giusto ripercorrere le dinamiche del vantaggio sardo, esentando parzialmente dalle colpe la difesa del Doria, punita da un evento sfortunato.

Il prossimo impegno in campionato, invece, sarà la sfida casalinga del 05 dicembre contro la Roma. Dopo il pareggio strappato in rimonta all’Empoli la scorsa settimana, la squadra di mister Cincotta avrà l’occasione di ripartire in Serie A ricominciando a macinare punti in classifica. Certo è che le giallorosse non saranno un avversario facile, ma la formazione blucerchiata avrà abbastanza tempo per recuperare energie mentali e prepararsi al meglio per un match che è assolutamente alla sua portata.


TABELLINO

SASSARI TORRES (1)

Francesca Fabiano, Maria Grazia Ladu, Francesca Blasoni, Valentina Congia, Julia Saveria Weithofer, Antonia Peddio (sostituita al 64′ da Airola), Flavia Lombardo (sostituita all’86’ da Bertone), Alessia Accornero (goal), Shauna Margaret Peare, Morena Iannazzo (sostituita al 75′ da Scarpelli), Adriana Gomes

A DISPOSIZIONE

Miriam Ubaldi, Giuseppa Bassano, A. Congia, Milou Leendertse, Sofia Pederzani, Veronica Sotgiu, Maria Bertone (subentrata), Beatrice Airola (subentrata), Lorenza Scarpelli (subentrata)

ALLENATORE: Giuseppe Marino

SAMPDORIA WOMEN (1)

32 Selena Delia Babb, 9 Caterina Bargi, 3 Paola Boglioni (sostituita al 46′ da Giordano), 46 Valeria Gardel (sostituita al 46′ da Spinelli), 30 Veronica Battelani, 17 Maria Letizia Musolino (sostituita al 46′ da Fallico), 14 Giulia Bursi, 7 Kristin Carrer (sostituita al 53′ da Lopez), 4 Anna Emilia Auvinen, 11 Ana Emelie Helmvall, 19 Alice Berti (sostituita al 46′ da Carp)

A DISPOSIZIONE

1 Amanda Tampieri, 40 Bianca Fallico (subentrata), 55 Cristina Carp (subentrata – goal), 5 Giorgia Spinelli (subentrata), 18 Giada Lopez (subentrata), 67 Michela Giordano (subentrata), 24 Chiara Bazzano, Ilaria Marenco, Emma Brunelli

ALLENATORE: Antonio Cincotta

Anacaprese atipico, ho lasciato l’isola alla volta di Udine per seguire i corsi di laurea triennale in Mediazione Culturale. Durante gli anni in Friuli ho avuto modo di conoscere ed amare la cultura slovena inizando a seguire la Prva Liga. Iscritto attualmente al primo anno di Informazione ed Editoria presso l'Università di Genova, coltivo la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Responsabile della rubrica sportiva preso LiguriaToday, ho la fortuna di assistere dal vivo e raccontare gli incontri di alcune squadre della provincia di Genova. Nutro un forte interesse anche per gli eSports ed ho avuto modo di seguirne i match più importanti, intervistando alcuni dei suoi principali protagonisti.