A tu per tu con le tose, ep.5
Intervista ad Anna Poser

Domenica grande prestazione di squadra, peccato solo per il risultato. Cos’è mancato?
“Probabilmente è mancata un po’ di esperienza in più, ma dobbiamo concentrarci su quello che abbiamo fatto e trarne tutti gli aspetti positivi: abbiamo dimostrato di saper affrontare avversarie di grande calibro e questo ci deve motivare per il futuro”.

Hai iniziato a giocare da poco, cosa ti ha spinto ad iniziare? Come vedi il ‘movimento del calcio femminile in Italia?
“Ho iniziato da poco ma la passione per il calcio c’è sempre stata. Purtroppo sia per motivi familiari che scolastici non ho potuto iniziare prima, però il mio impegno sarà sempre massimo per dare un contributo il più possibile positivo alla squadra. Passando dal mondo dell’atletica a quello del calcio, l’impatto è stato davvero molto positivo: lo spirito di squadra e la collaborazione con le compagne mi aiuta a migliorare continuamente e di questo non posso che ringraziarle!”

Sei la più anziana, ma la più ‘giovane’ in spogliatoio, come hai gestito questa situazione?
“Proprio perché sono la più giovane a livello calcistico imparo continuamente da ogni singola compagna di squadra: mi aiutano da ogni punto di vista e sono sempre disponibili. Essendo la più grande cerco di dare un contributo dal punto di vista mentale alle compagne, supportandole in ogni circostanza, dagli allenamenti alla partita. Un ringraziamento particolare va alla società che, nonostante la mia età, mi ha dato la possibilità di iniziare!”

Credit Photo: Instagram Permac Vittorio Veneto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here