Il Brescia CF chiude al quarto posto del girone lombardo di Eccellenza, battendo per undici reti a uno un Bareggio San Martino che aveva poco da chiedere, visto che aveva già terminato la sua stagione due mesi fa centrando la permanenza in questo campionato.

La prima occasione della partita è a firma della formazione ospite, che stasera vestono giallonero, quando al quarto minuto Cataldo da una punizione dal limite destro dell’area biancoblu, prova ad impensierire Cancarini, ma il suo tiro è centrale. Il Brescia si vede all’ottavo minuto, quando Losi sbaglia il rinvio, Brayda serve Pasquali che lascia partire un destro che termina alto. Al 10’ le Leonesse passano in vantaggio, sul lato destro Massussi per Brayda che vola in area milanese, la passa a Pasquali che di sinistro trafigge Losi. Passano altri tre minuti e Massussi, che brucia Garavaglia, ha sui suoi piedi il raddoppio bresciano, ma la sua conclusione termina a fil di palo. Al 20’ Massussi mette la palla al centro per Pasquali, si volta e di sinistro conclude alto. Ma il raddoppio bresciano è questione di secondi: al 21’ Pasquali sfrutta un errore difensivo ospite, si porta davanti a Losi e fa il 2-0. Il Bareggio si riaffaccia al 22’ con un tiro dalla distanza di Ferraro che finisce fuori. Passa la mezz’ora e il Brescia si avvicina al tris: calcio da fermo di Brayda per Guerini che di testa spedisce la sfera fuori di un nulla. Al 34’ il Bareggio si vede annullare un gol per sospetto fuorigioco di Ferraro, che di testa aveva scavalcato Cancarini. Sessanta secondi dopo Pasquali fa i conti anche con la sfortuna, quando il suo sinistro colpisce il palo. In sette minuti arriva l’uno-due bresciano: al 38’ con la mezza rovesciata di Farina su cross basso di Massussi fa 3-0, mentre al 42’ Pasquali serve Brayda che, a porta vuota, fa poker. Nel finale del primo tempo c’è spazio anche per il quinto gol biancoblu: Farina, con un bel dribbling, lascia sul posto Formento e di destro spedisce nell’angolino più estremo della porta da Losi per il 5-0.

La ripresa si apre con Veronique Brayda che in due minuti porta il Brescia sul 7-0: al 47’ la numero 10 mette ko, con un diagonale destro Losi, per poi subire lo stesso trattamento al 48’ quando la giocatrice di punisce la numero uno milanese con un destro dalla distanza. Al 56’ Massussi crossa per Pasquali, che da ottima posizione cerca la conclusione volante che però finisce alto. Ma l’8-0 biancoblu è solo questione di minuti: al 60’ Fumagalli lancia con un traversone basso per Brayda che da pochi passi firma la sua quarta marcatura personale l’ottavo gol del Brescia, il quale non si ferma più, e al 61’ Fumagalli, dopo un batti e ribatti, si inserisce nella lista delle marcatrici di questa serata, segnando la nona rete casalinga. Giangiamo al 72’ e Citaristi è brava su una ribattuta di un tiro di Zangari, realizzano la rete del 10-0. Il Bareggio a nove minuti dalla fine trova il gol-bandiera: punizione dal limite di Rondena, bella risposta di Cancarin, e sull’angolo seguente Mocci realizza. La partita cala il sipario all’88’ quando Massussi serve Ferrari che, con un colpoa da biliardo, colpisce il palo sinistro interno e fa il definitivo 11-1.

BRESCIA CF: Cancarini, Inverardi, Belussi, Dolfini (62’ Ferrari), Lazzari, Guerini (50’ Magri), Bocchi, Farina (54’ Funagalli), Pasquali (58’ Citaristi), Brayda (66’ Zangari), Massussi. A disp: Cogoli, Pizzetti. All: Treccani (squalificato, in panchina Valnegri).

BAREGGIO SAN MARTINO: Losi, Formento, Cataldo, Innella, Rondena, Garavaglia, Monterosso (54’ Bianchini), Ferraro (66’ Villani), Mocci, Paglia, D’Amato (50’ Ebali). A disp: D’Oca, Crugnola. All: Marafante.

ARBITRO: Leo di Chiari.

MARCATRICI: 12’, 21’ Pasquali (BRE), 35’, 45’ Farina (BRE), 42’, 47’ 48’, 60’ Brayda (BRE), 61’ Fumagalli (BRE), 72’ Citaristi (BRE), 81’ Mocci (BAR), 88’ Ferrari (BRE).

Elia Soregaroli
Nato il 12 luglio del 1988 a Cremona, Elia ha sempre avuto una grande passione per il mondo del giornalismo, in particolar modo a quello sportivo. Ha due esperienze lavorative in questo settore, IamCalcio e ManerbioWeek (che è attualmente in corso), un workshop con l'emittente televisiva Sportitalia, e uno stage curricolare con il Giornale di Brescia. Si avvicina al calcio femminile nel 2013 grazie ai risultati e al percorso del Brescia CF e da allora ha cominciato ad occuparsi anche del movimento in rosa. Oltre a questo ho come hobby leggere libri e i balli latinoamericani.