Al campo Ex Casermette di viale Falcone, in Alessandria, è andata in scena la seconda giornata del campionato di Eccellenza e dopo quasi due anni torna il pubblico sugli spalti.

L’Alessandria affronta il Borghetto Borbera, il derby ha visto due squadre fronteggiarsi a viso aperto sin dall’inizio e senza esclusione di colpi.

Per le grigie, dunque, un avversario ostico che sin dall’avvio cerca di mettere sottopressione la difesa di casa, si attendeva un test così impegnativo e nell’occasione le ragazze alessandrine hanno dato prova di progressi tattici e soprattutto mentali nella ripresa.

La partita si è conclusa con la vittoria delle Grigie per 2 a 1 (1-1/2-1 i parziali), durante la partita però l’Acf Alessandria perde due titolari a causa infortunio, Irene Barbesino e Maria Briglia. Per la prima rottura del malleolo, per lei stagione a rischio, e per la seconda contusione al metatarso, tempi di recupero intorno alle 3/4 settimane.

Il primo tempo ha evidenziato subito la qualità delle avversarie, subito pericolose e ben impostate in campo, l’Alessandria ci mette cinque minuti prima di accorgersi di essere in campo. Altra ottima prestazione del portiere Dalerba che salva il risultato sin dalle prime occasioni.

Il primo guizzo in avanti delle grigie arriva al quindicesimo. Barbesino riceve palla e si insinua nella linea difensiva di Borghetto che copre e mette in angolo. Pochi minuti dopo sono le ospiti a presentarsi in area, il pallone messo in mezzo taglia tutta l’area facendo prendere uno spavento ai tifosi di casa, le attaccanti però non trovano il colpo vincente e l’azione finisce con la rimessa dal fondo. Le due squadre si alternano nel possesso di palla, con le linee centrali di entrambe che smorzano i tentativi e recuperano il pallone.

Le grigie crescono di minuto in minuto e al 35esimo trovano il vantaggio con la grande conclusione della numero sette. Luison dalla sinistra mette un primo pallone in mezzo che la difesa allontana, Briglia recupera il pallone servendo sulla destra la capitana Garavelli che scodella in mezzo trovando i piedi di Bergaglia che carica e calcia insaccando meravigliosamente. Azione veloce che prende di sprovvista le ospiti.

L’Alessandria dopo il gol gestisce e lascia il controllo al Borghetto, che nei minuti di recupero del primo tempo trova il pareggio. L’attaccante buca la difesa dalla destra, Dalerba esce a proteggere ma il pallone sfila e corre verso la linea di porta, Russo prova ad intervenire in scivolata ma arriva prima la numero 10 avversaria, Nadia Stoppani, insacca.

Nel secondo tempo, la gara rimane ferma per quasi dieci minuti a causa di due gravi infortuni nel giro di pochi attimi. Il primo ha coinvolto l’ospite Maddalena Roncoli, l’atleta nel recuperare un pallone si ferma e si corica lamentando un forte dolore al ginocchio sinistro, dalle informazioni ricevute si tratterebbe di un collaterale. Nel secondo caso, la ragazza coinvolta è Irene Barbesino, la numero 10 dell’Alessandria nell’uno contro uno riceve, probabilmente, un colpo dall’avversaria per poi cadere a terra ed uscire dal campo in lacrime. Da quest’ultima azione nasce il raddoppio grigio, infatti l’arbitro fischia calcio di punizione da distanza ravvicinata e ammonisce il difensore avversario Belloni.

Mattonella ghiotta per il piede calibrato di Martina Luison che senza pensarci insacca, il suo destro è preciso nell’angolino basso.

Dopo il raddoppio le ospiti si rendono pericolose da furi senza però creare problemi all’estremo difensore, i ritmi calano e la palla rimane per lo più in mano alle padrone di casa. Verso fine partita anche Maria Briglia si ferma, a causa di un pestone la numero 11 ha riportato una contusione al metatarso.

La gara termina 2 a 1 dopo 5 minuti di recupero, le grigie mettono a segno il primo +3 stagionale e muovono la propria classifica.

Il commento di mister Gabriele Tosi al termine della gara <<Una partita oggi condizionata da un inizio molto contratto dovuto alla batosta di domenica scorsa che ha lasciato scorie psicologiche! Poche azioni da una parte e dall’altra che dopo il gol del vantaggio speravo si potesse sviluppare più serenamente quando un errore in fase difensiva ha rimesso in corsa il borghetto. >> – continua- <<Abbiamo giocato un buon secondo tempo andando in vantaggio ed avendo ancora qualche occasione, migliorata la fase difensiva subendo solo tiri da fuori che non hanno impensierito l’attenta Dalerba. Direi vittoria meritata, rammarico per gli infortuni di Irene Barbesino e Mary Briglia, per la prima tempi molto lunghi visto la frattura al malleolo e per la seconda almeno 3 settimane di stop.>>

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here