Il condottiero blucerchiato, Antonio Cincotta, ha recentemente parlato della straordinaria impresa della sua Samp ai microfoni del telegiornale regionale ligure. Il tecnico lombardo, meritevole di aver guidato le sue guerriere verso una salvezza inizialmente inaspettata e assolutamente meritata, ha infatti esordito sottolineando la reale entità di quanto conquistato durante questa stagione.

Abbiamo centrato un’impresa restando in Serie A, specialmente perché in estate nessuno avrebbe mai potuto ipotizzare, neppur lontanamente, un risultato del genere. La sfida era difficilissima, ma noi siamo qualcosa di speciale!“, sono state infatti le prime parole di Cincotta. L’allenatore blucerchiato ha poi parlato brevemente dell’identità della sua squadra: “Ho spiegato subito cosa fosse la mia Samp e quale fosse la musica a Bogliasco, anche alle nuove arrivate dal mercato invernale. Dopo aver portato nello spogliatoio un chilo di pane e salame ho detto a tutte che, solo accettando lo spirito da squadra da pane e salame, avremmo conquistato la gloria“.

L’intervista si è poi spostata sullo sviluppo del calcio femminile in Italia, definito dal tecnico lombardo un “movimento ambito e di riferimento a livello internazionale“. Cincotta ha poi concluso così: “Siamo diventati un’élite in tutto il mondo grazie al cammino intrapreso dai nostri club negli ultimi cinque anni. Questo percorso vincente è stato infine completato dalla Samp, società che mancava in un palcoscenico tanto importante“.

Anacaprese atipico, ho lasciato l’isola alla volta di Udine per seguire i corsi di laurea triennale in Mediazione Culturale. Durante gli anni in Friuli ho avuto modo di conoscere ed amare la cultura slovena inizando a seguire la Prva Liga. Iscritto attualmente al primo anno di Informazione ed Editoria presso l'Università di Genova, coltivo la passione per il giornalismo sportivo ed il calcio, sia femminile sia maschile. Responsabile della rubrica sportiva preso LiguriaToday, ho la fortuna di assistere dal vivo e raccontare gli incontri di alcune squadre della provincia di Genova. Nutro un forte interesse anche per gli eSports ed ho avuto modo di seguirne i match più importanti, intervistando alcuni dei suoi principali protagonisti.